Giurisdizione VPN: dove si trova il posto migliore per una VPN?

Una VPN è un servizio di abbonamento online progettato per fornire agli utenti una maggiore privacy digitale. Lo fa in due modi: nascondendo la posizione dell'utente (indirizzo IP) e crittografando in modo sicuro tutti i suoi dati.

Mappa della giurisdizione VPN

Molte persone non si rendono conto che la sede di un provider VPN può avere un impatto enorme sul livello di privacy che il provider può effettivamente offrire. Le migliori giurisdizioni per i provider VPN sono posizioni in cui il governo non impone alcuna conservazione obbligatoria dei dati. Inoltre, è molto più sicuro che una VPN abbia sede in un paese che ha forti leggi sulla protezione dei dati.

Mentre ci sono un certo numero di posizioni che sono considerate "migliori per le VPN da basare" (e ne discuteremo più avanti), in realtà è meglio iniziare guardando i luoghi in cui è peggio per una VPN. Questo perché capire cosa c'è di male in quei luoghi fa molta luce sul perché certi posti siano migliori.

  • 5-EYES nazioni. Five Eyes (FVEY) è un accordo di sorveglianza tra Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Australia e Nuova Zelanda. Tutti e cinque i paesi hanno firmato l'accordo multilaterale UKUSA, un trattato di cooperazione congiunta in materia di intelligence dei segnali. È l'alleanza di spionaggio più completa al mondo. Inoltre preoccupante, la maggior parte delle nazioni FVEY ha almeno un certo livello di conservazione obbligatoria dei dati, warrant - e persino ordini di bavaglio - che consentono alle agenzie di intelligence di mettere sotto pressione le aziende tecnologiche (come le VPN) per consegnare i registri sui propri utenti.

  • Nazioni 9-EYES. Questa è un'estensione di FVEY che aggiunge la Francia, la Danimarca, i Paesi Bassi e la Norvegia all'accordo sull'intelligence dei segnali. Mentre le quattro nazioni extra di 9-Eye non sono considerate problematiche come FVEY, possono essere considerate fortemente allineate con le pratiche invasive delle altre nazioni.

  • Nazioni 14-EYES. Questa è la terza e ultima estensione del trattato di sorveglianza FVEY. Aggiunge Belgio, Germania, Italia, Spagna e Svezia all'elenco dei paesi che dovrebbero essere considerati con sospetto quando si tratta della privacy dei dati.

  • L'Unione Europea. I paesi membri dell'Unione Europea sono talvolta considerati meno favorevoli alla privacy. Ciò è particolarmente vero se il paese implementa la direttiva DRD UE del 2006 (ora defunta, ma sancita dalla maggior parte delle leggi locali dei paesi dell'UE) contro i provider VPN. Gli stati dell'UE hanno legami più stretti con le nazioni 14 Eyes, molto probabilmente collaborano con FVEY e quasi tutti svolgono un certo livello di sorveglianza nascosta. Nonostante ciò, ci sono alcuni paesi dell'UE che sono noti per eclissare il resto quando si tratta di privacy (ne parleremo più avanti).

  • Paesi con leggi obbligatorie sulla conservazione dei dati. Le leggi sulla conservazione dei dati obbligatorie obbligano gli ISP (e talvolta altre aziende tecnologiche) a conservare registri dettagliati di tutto il traffico che passa attraverso i loro server. Molte nazioni dell'UE hanno leggi obbligatorie sulla conservazione dei dati che si applicano direttamente alle VPN e agli ISP.

  • Warrant e ordini di bavaglio. I paesi senza leggi obbligatorie sulla conservazione dei dati che si applicano direttamente alle VPN (come gli Stati Uniti) spesso applicano "ordini di bavaglio". Un provvedimento di bavaglio impedisce a un'azienda di rivelare al pubblico che ha iniziato a conservare i registri per conto del governo. Persino una VPN a zero log potrebbe essere compromessa all'interno di una nazione con warrant e ordini di bavaglio, e gli abbonati non lo saprebbero mai.

Quali sono le migliori giurisdizioni VPN?

Di tutte le giurisdizioni note su cui si basano le VPN, ce ne sono alcune che si distinguono come "le migliori". Queste posizioni sono considerate migliori per le VPN in base a una di una serie di motivi:

  • Migliori leggi sulla privacy

  • Meno legami con i governi occidentali e FVEY / 14-EYES

  • Meno economicamente in grado di dedicare denaro alla sorveglianza su larga scala

Ecco un elenco delle nostre giurisdizioni preferite, con i motivi per cui sono generalmente preferite:

  • Hong Kong. Nonostante la sua vicinanza alla Cina e legami storici con il Regno Unito, Hong Kong ora beneficia dell'indipendenza economica e politica. Ha anche forti leggi sulla privacy che lo rendono un'ottima posizione per una VPN basata.

  • Romania. Sebbene sia membro dell'UE, la Romania non è un paese con 14 occhi. Non impone la conservazione obbligatoria dei dati o il DRD dell'UE (per ISP o VPN). Questo lo rende una delle poche località europee considerate sicure per le aziende VPN.

  • Bulgaria. Questo è un altro paese che non applica le leggi sulla conservazione dei dati obbligatori o la DRD dell'UE contro le aziende tecnologiche (comprese le VPN). La Bulgaria rimane anche al di fuori del trattato 14-EYES.

  • Singapore. Nonostante abbia molta censura, Singapore è una Mecca capitalista che è generalmente considerata un paradiso tecnologico. Ha forti norme sulla privacy dei dati che proteggono sia i dati aziendali che quelli individuali. È un buon posto per una base VPN perché il governo tende a lasciare da solo le aziende tecnologiche internazionali.

  • Panama. Questo paese non ha leggi sulla conservazione dei dati obbligatorie, motivo per cui si ritiene che sia buono per la privacy. Tuttavia, i suoi forti legami politici con gli Stati Uniti potrebbero permettergli di essere sotto pressione dal governo degli Stati Uniti. Meglio di un paese FVEY o 14-EYES.

  • Isole Vergini britanniche. La BVI regola i propri affari interni e non ha leggi obbligatorie sulla conservazione dei dati. Tuttavia, dal momento che rientra nella giurisdizione e nella sovranità del governo del Regno Unito, sembra ragionevole presumere che il Regno Unito possa esercitare pressioni sul governo e sulle imprese della BVI. Quindi (e questa è una specie di ipotesi, dato che la situazione legale è molto oscura) la base nella BVI è considerata più sicura della base in una nazione 14-EYES.

  • Paesi Bassi. Questo paese è stato tradizionalmente considerato forte per la privacy dei dati. Molte aziende orientate alla privacy hanno sede in questo paese, tra cui Start Page, il motore di ricerca incentrato sulla privacy approvato da Edward Snowden. Purtroppo, i Paesi Bassi stanno cercando di approvare nuove leggi sulla sorveglianza di massa. Per il momento, rimane in un limbo a seguito di un referendum che ha respinto le nuove politiche invasive. Un membro di 14-EYES.

  • Svezia. Sebbene la Svezia abbia leggi obbligatorie sulla conservazione dei dati, DRD non viene mai applicato contro le VPN. Ciò rende la Svezia uno dei pochi paesi considerati sicuri per la base di una VPN. Tuttavia, esegue la sorveglianza ed è membro di 14-EYES.

Conclusione

Quando si seleziona un provider VPN, è importante considerare dove si basa quella VPN. Se una VPN è basata in un paese FVEY, 9-EYES o 14-EYES, è essenziale disporre di una politica VPN a zero registri. Tuttavia, anche questo potrebbe non essere sufficiente per proteggere i tuoi dati, soprattutto se quel Paese applica anche warrant e ordini di bavaglio. Nel complesso, dovresti stare lontano dalle VPN nei paesi 5, 9 e 14-EYE se apprezzi la privacy, perché è possibile che siano stati compromessi dalle agenzie di intelligence.

Alla fine, tutto si riduce al tuo modello di minaccia. Se hai bisogno di una VPN che protegga i tuoi dati dal tuo ISP e dal tuo amministratore di rete locale, o per proteggerti su WiFi pubblico, potrebbe non essere di grande preoccupazione per te su cui si basa la VPN.

In questa guida, abbiamo messo in evidenza alcuni luoghi ritenuti ideali per la base di una VPN. Tuttavia, vale la pena ricordare che i singoli server VPN in tutto il mondo ricadranno sotto la giurisdizione della loro posizione fisica.

Brayan Jackson
Brayan Jackson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me