Recensione di Google Drive

Google Drive

Google Drive
è uno dei più grandi servizi di archiviazione basati su cloud al mondo e vanta centinaia di milioni di utenti. Invece di semplicemente archiviare i file, il servizio consente agli utenti di creare e modificare i propri documenti grazie alla sua suite di applicazioni per ufficio, tra cui documenti, disegni, fogli e diapositive di Google.

ProPrivacy.com Punto
6.3 su 10

Sommario

Sperando di rendere le cose ancora più semplici, Google Drive è stato sostituito da Google One nel 2018, offrendo più spazio di archiviazione e vantaggi extra a un prezzo più economico. Appropriatamente chiamato, il servizio premia coloro che abbracciano l'ecosistema di Google con comodità, eseguendo automaticamente il backup di file e foto da Gmail e Android.

Nella nostra recensione su Google Drive, esaminiamo in dettaglio le funzionalità, l'usabilità e quanto sia privato e sicuro.

Piace

  • I primi 15 GB di spazio di archiviazione sono gratuiti
  • Mensile & prezzi annuali
  • Visualizzazione offline & modifica con Office Suite di Google
  • Di facile utilizzo
  • Supporto multipiattaforma
  • Autenticazione a 2 fattori
  • Controllo delle versioni dei file

Non mi piace

  • Mancanza di politica a conoscenza zero
  • Non open-source
  • Basato negli Stati Uniti

Prezzi e disponibilità

Google rinuncia a un periodo di prova a favore di 15 GB di spazio di archiviazione gratuito per tutti i membri. Sfortunatamente, questo lascia alcuni vantaggi premium esclusivi per gli abbonamenti a pagamento, tra cui l'accesso agli esperti di Google per il supporto 24/7 e la possibilità di aggiungere fino a cinque diversi membri della famiglia con accesso individuale all'archiviazione personale.

I primi tre livelli possono essere pagati mensilmente o annualmente, a partire da $ 1,99 al mese per 100 GB, $ 2,99 al mese per 200 GB e $ 9,99 per un incredibile 2 TB. Lo storage fa un salto significativo dopo questo, ma anche il prezzo. 10 TB restituiranno agli utenti $ 99,99 al mese, 20 TB costa $ 199,99 al mese e 30 TB hanno un prezzo di $ 299,99 al mese. Sebbene i requisiti di archiviazione stiano aumentando con i video con risoluzione 4K +, l'opzione da 2 TB offre sicuramente il miglior rapporto qualità-prezzo.

Drive Enterprise è offerto agli utenti aziendali, con Google che suggerisce che il lavoro di squadra e la produttività sono rafforzati attraverso la sua intelligenza artificiale (AI) proprietaria e la capacità di utilizzare la gamma di software dell'azienda come Documenti, Fogli e Presentazioni. Una delle parti più allettanti di questo accordo è che paghi solo ciò che usi e non ci sono limiti di archiviazione superiori. Costa $ 8 per utente attivo ogni mese, oltre a un supplemento di $ 0,04 per GB utilizzato durante quel periodo.

Google offre il suo servizio in tutto il mondo, sebbene possano essere applicate limitazioni. Attualmente, 145 paesi possono utilizzare Google Drive nella misura massima tramite la distribuzione di Google Play, mentre il resto non sarà in grado di scaricare applicazioni a pagamento. Puoi trovare l'elenco completo qui. I metodi di pagamento includono l'addebito & carte di credito, PayPal, Google Pay, PaySafe e codici regalo.

Caratteristiche

  • Visualizzazione offline & la modifica
  • Accessibilità
  • Controllo delle versioni dei file
  • Supporto per la condivisione di file
  • Sincronizzazione multipiattaforma
  • Integrazione del sistema operativo
  • Scelta della qualità rispetto alla compressione
  • Autenticazione a 2 fattori

Visualizzazione offline & La modifica

Google offre la possibilità di visualizzare e modificare i file utilizzando i suoi servizi Documenti, Fogli e Presentazioni offline. Questo è supportato su tutti i dispositivi ma richiede la connessione a Internet durante l'impostazione delle modalità offline.

La funzione è esclusiva di Google Chrome sui desktop, che richiede di abilitare la sincronizzazione di Google Documenti, Fogli, Presentazioni & Disegna i file su questo computer in modo da poterlo modificare offline dalle impostazioni. Ogni file deve essere reso disponibile offline offline facendo clic con il pulsante destro del mouse e selezionando l'opzione Disponibile offline. Fortunatamente, questo può essere fatto in blocco grazie alle scorciatoie Maiusc + Ctrl e Maiusc + ⌘ su Windows e Mac, rispettivamente.

Il processo è ottimizzato sui dispositivi mobili, richiedendo semplicemente agli utenti Android e iOS di aprire qualsiasi applicazione Google Drive, Documenti, Fogli o Presentazioni, passare al simbolo a tre punti in più nell'angolo di ciascun file e toccare rendere disponibile offline. I file salvati offline possono quindi essere trovati nel menu.

Vale la pena ricordare di lasciare spazio adeguato all'interno del cloud se si desidera risincronizzare le cose quando si torna online.

Accessibilità

Google Drive ha una serie di opzioni di accessibilità per aiutare le persone con disabilità a interagire meglio con i contenuti caricati, come la compatibilità dello screen reader e la possibilità di aggiungere tracce di sottotitoli ai file video.

Per gli screen reader su desktop, Google consiglia Mozilla Firefox con NVDA in modalità focus o JAWS in modalità form per la migliore esperienza. In alternativa, gli utenti di Google Chrome e Safari possono utilizzare VoiceOver e gli utenti di Chrome OS possono rivolgersi a ChromeVox. Google Drive è compatibile con TalkBack, BrailleBack, Switch Access e scorciatoie da tastiera su Android, mentre gli utenti iOS possono passare allo stesso modo a VoiceOver. Le istruzioni di navigazione e le scorciatoie da tastiera sono disponibili qui.

L'aggiunta di tracce di sottotitoli ai video può essere eseguita solo sul desktop, ma può migliorare l'esperienza per il pubblico di un utente di Google Drive. La società consiglia di utilizzare i file Caption, ma i file Transcript sono accettati anche per le lingue inglese e giapponese.

Controllo delle versioni dei file

Google Drive registra la cronologia di ogni file caricato, contribuendo a prevenire l'infezione da malware e a ripristinare le modifiche indesiderate. Quest'ultimo è particolarmente utile dato l'approccio condiviso di Google alla modifica dei file, in quanto gli utenti saranno in grado di vedere facilmente le modifiche e annullarle quando necessario.

Facendo clic con il pulsante destro del mouse su un file e selezionando Gestisci versioni verranno elencate tutte le iterazioni conosciute da Google Drive, consentendo agli utenti di caricare una nuova versione in aggiunta a quella precedente se è stata modificata offline. Questo non può essere fatto con le cartelle, per cui vale la pena tenere d'occhio le cose per file mentre vengono caricate.

Supporto per la condivisione di file

Un'altra opzione del tasto destro del mouse è la possibilità di condividere i tuoi file con altri. Questo può essere fatto inserendo manualmente l'indirizzo e-mail o producendo un link condivisibile. Gmail è integrato in questa funzione, visualizzando automaticamente gli indirizzi e-mail dall'elenco dei contatti. Facebook e Twitter sono inoltre integrati per la pubblicazione rapida e semplice di collegamenti condivisibili.

I proprietari dei contenuti condivisi possono limitare le persone a visualizzare, commentare o concedere loro autorizzazioni di modifica complete direttamente dall'invito stesso. Se i proprietari vogliono essere incredibilmente protettivi nei confronti del loro materiale, possono anche disabilitare la possibilità di modificare l'accesso e aggiungere nuove persone, oltre a sbarazzarsi delle opzioni per scaricare, stampare e copiare file per commentatori e visualizzatori.

Cross-platform

Google Drive è accessibile sulla maggior parte delle piattaforme tramite Chrome, Firefox, Microsoft Edge, Internet Explorer 11 e Safari, consentendo agli utenti di aggiungere, scaricare o sincronizzare i propri contenuti.

L'applicazione Backup e sincronizzazione è disponibile per il download su Windows 7 fino a 10 e qualsiasi cosa da macOS 10.10 in poi. Gli utenti iPhone possono scaricare Google Drive dall'App Store, mentre Android versione 4.4 e successive possono scaricare l'applicazione dal Play Store. Gli utenti di dispositivi mobili dovranno scaricare applicazioni separate se desiderano utilizzare la suite per ufficio, con Documenti, Fogli e Presentazioni Google che richiedono almeno Android 5.0 sul proprio sistema.

Attualmente, gli utenti Android noteranno che Google Drive è preinstallato sul proprio dispositivo. Questo potrebbe cambiare in futuro a causa delle ripetute accuse anticoncorrenziali da parte dell'Unione Europea che cambiano la posizione di Google sul forzare le applicazioni di prima parte attraverso il suo presunto software open source. In questo caso, dovrebbe essere comunque disponibile per il download dal Play Store.

Integrazione del sistema operativo

Gli utenti che aderiscono alla versione browser di Google Drive non avranno il lusso di integrarsi con i sistemi operativi, ma le applicazioni consentono ai proprietari di Windows e Android di sfruttare la funzionalità.

I proprietari di dispositivi mobili possono inviare file sul proprio cloud durante la navigazione nei menu di condivisione, mentre gli utenti Windows devono semplicemente fare clic con il pulsante destro del mouse per visualizzare il menu di Google Drive. Se sei un po 'fuori di testa con il tuo desktop, troppe cartelle principali possono far scomparire l'integrazione del sistema operativo. Una cartella all'interno di una cartella all'interno di una cartella funziona bene, ma se ne hai di più, dovrai caricarla direttamente.

Purtroppo, gli utenti Mac e Linux non sono in grado di utilizzare questa funzione. Non vi è alcun segno di integrazione all'interno dell'applicazione Backup and Sync su macOS, mentre Linux non ha un'applicazione di prima parte disponibile. Esistono una serie di soluzioni alternative di terze parti per quest'ultima, ma fidarsi di una seconda società con i propri dati è qualcosa che non raccomanderemmo senza un'adeguata diligenza. Se questo ti mette fuori Google Drive, ci sono diversi servizi di backup cloud alternativi per gli utenti Mac.

Altre caratteristiche

Google Drive consente agli utenti di caricare file utilizzando la loro qualità originale per prevenire la perdita o utilizzare una compressione di alta qualità per ridurre le dimensioni del file con una riduzione minima. L'autenticazione a 2 fattori rafforza anche la sicurezza di tutti i servizi di Google ed è altamente raccomandata da ProPrivacy.

Privacy e sicurezza

Giurisdizione

Google Drive ha sede negli Stati Uniti e, come la maggior parte delle aziende con sede in America, spesso attira l'attenzione per la fragile posizione del Paese sulla privacy. Dato che Google è prima di tutto una società pubblicitaria, raccoglie quantità preoccupanti di dati sui suoi utenti che potrebbero potenzialmente cadere nelle mani di organi governativi invadenti.

Conoscenza zero

Google Drive non garantisce una politica a conoscenza zero, poiché il prodotto rientra nelle norme generali sulla privacy e nei Termini di servizio di Google. Ciò significa che Google archivia una copia della tua password sui suoi server, il che consente il recupero della password ma pone le tue informazioni a maggior rischio di perdita, furto o sequestro da parte delle autorità con un mandato.

La speranza non è persa per coloro che vogliono approfittare dei prezzi relativamente equi di Google sullo storage nel cloud, poiché gli utenti possono utilizzare i servizi di crittografia lato client per proteggere meglio le proprie informazioni.

Sicurezza tecnica

Come previsto, Google Drive protegge le informazioni utilizzando la crittografia standard del governo degli Stati Uniti, suddividendo i dati in blocchi utilizzando AES-256 durante il caricamento. Utilizzando uno standard TLS, i dati vengono brevemente decrittografati quando raggiungono i server di Google prima di essere nuovamente crittografati con AES-128 per protezione. Sebbene ciò avvenga in millisecondi con una minima possibilità di perdite, presenta un piccolo problema che potrebbe mettere a disagio.

Per maggiore sicurezza, le chiavi di crittografia sono anche racchiuse nella loro crittografia per prevenire attacchi, che viene decifrata solo quando viene stabilita una connessione dall'account dell'utente a Google Drive. Ciò significa che non hai mai il controllo delle tue chiavi di crittografia.

Questo può essere modificato con l'uso dei servizi di crittografia sul lato client se si tratta di un problema, ma implica un lavoro extra per il cliente. Puoi anche rafforzare la tua protezione abilitando l'autenticazione a 2 fattori, che si attiverà successivamente per tutti i servizi Google che utilizzi con lo stesso indirizzo email.

Problemi

Crittografia del browser

I browser non sono così sicuri o privati ​​come le loro alternative di applicazione. Non è certo quale crittografia venga utilizzata da Google, sia che si tratti del JavaScript obsoleto da tempo o dell'API WebCrypto leggermente più accettabile; tuttavia, il Web è una piattaforma di consegna tutt'altro che ideale con molti più tracker. Inoltre, consente alla società madre di inviare codice invadente senza essere rilevato.

Closed-source

Come gli altri prodotti dell'azienda, Google Drive è un servizio proprietario tenuto chiuso in nome del copyright. Ciò significa che è impossibile dire cosa sta succedendo sotto la superficie, richiedendo che tu ti fidi implicitamente delle intenzioni di Google. Ciò incide sulla sicurezza e sulla privacy, in quanto esperti esterni non possono verificare l'integrità della piattaforma, consentendo potenzialmente agli exploit di passare inosservati e l'iniezione di codice dannoso da parte dell'editore.

Facilità d'uso

Google Drive offre un'esperienza molto divisiva a seconda di come la usi. Le applicazioni supportate sono incredibilmente minimaliste rispetto alla solida iterazione mobile e alla versione completa del servizio del browser.

Desktop

L'applicazione Backup e sincronizzazione funziona da Esplora risorse di Windows e dal Finder di Mac, offrendo accesso diretto alle cartelle sincronizzate e consentendo il caricamento sul cloud.

Sfortunatamente, questo riduce anche le funzionalità. Il controllo delle versioni dei file non è disponibile qui, non è possibile aggiornare il piano di archiviazione e non è possibile accedere ai file pubblici che sono stati precedentemente condivisi con te a meno che non sia stato aggiunto specificamente a Drive. La logica qui è probabile che tutti i desktop abbiano accesso a un browser, ma questa non è una posizione ideale.

Mobile

L'applicazione Drive per Android offre molto di più. Non solo puoi sincronizzare le tue foto, ma puoi anche creare backup automatici e caricare file mentre sei in movimento.

Google Drive Android

Puoi accedere ai file precedentemente condivisi all'esterno del tuo Drive, controllare i file memorizzati su singoli dispositivi Windows e Mac dalla sezione Computer e scegliere se limitare i trasferimenti di file al Wi-Fi per preservare i dati. Purtroppo, il controllo delle versioni dei file rimane inaccessibile con questo metodo.

Browser

La versione definitiva di Google Drive è disponibile sui browser supportati, completa di tutte le funzionalità. Il layout è incredibilmente intuitivo, con la maggior parte delle opzioni visualizzate nella barra di sinistra o facendo clic con il pulsante destro del mouse su un oggetto. L'attività è una funzione particolarmente utile per le cartelle condivise e può essere trovata nella sezione delle informazioni in alto a destra.

Pensieri finali

Google Drive è completo nel suo set di funzionalità, con prezzi piuttosto accattivanti per attirare i clienti nuovi e di ritorno. L'azienda fa del suo meglio per essere inclusiva con una varietà di diversi metodi di pagamento, meno la criptovaluta e per fortuna consente alle persone di pagare mensilmente o annualmente su determinati livelli.

Due caratteristiche quasi impareggiabili sono la suite per ufficio di Google e le opzioni di accessibilità. Non solo gli utenti possono modificare in movimento, ma le persone con disabilità visive e uditive possono sfruttare al meglio il servizio grazie a queste inclusioni. Tuttavia, la disparità tra le piattaforme è del tutto evidente e non consente davvero molta scelta su come utilizzare i servizi cloud, in particolare se si desidera utilizzare tutte le funzionalità.

Mentre Google Drive è per lo più sicuro, la sua mancanza di politiche a conoscenza zero e di un modello di business basato sulla pubblicità sono probabilmente sufficienti a mettere a disagio i sostenitori della privacy. Al contrario, il servizio di cloud storage di Google ha maggiori probabilità di attrarre clienti che cercano comodità e funzionalità. I clienti possono migliorare la propria esperienza utilizzando servizi di crittografia sul lato client e gestori di password, ma ci sono più opzioni private in giro che potrebbero adattarsi meglio al conto.

Brayan Jackson
Brayan Jackson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me