Recensione di OneDrive

Una guida


A partire dalla sua vita come SkyDrive nel 2007, OneDrive di Microsoft è cresciuto considerevolmente nel corso degli anni. È giustamente uno dei tre più grandi servizi cloud disponibili grazie alla sua connessione con Office 365, diventando una vera e propria centrale elettrica che consente di modificare dall'interno del cloud stesso.

ProPrivacy.com Punto
7 su 10

Sommario

Un ricco set di funzionalità e prezzi favorevoli non sono tutto, tuttavia, poiché la sua base operativa americana suscita notevoli preoccupazioni sulla privacy che potrebbero allontanare alcuni utenti.

Piace

  • I primi 5 GB di spazio di archiviazione sono gratuiti
  • Mensile & prezzi annuali
  • Visualizzazione offline & modifica con Microsoft Office 365
  • Di facile utilizzo
  • Supporto multipiattaforma
  • Autenticazione a 2 fattori
  • Controllo delle versioni dei file

Non mi piace

  • Mancanza di politica a conoscenza zero
  • Closed-source
  • Basato negli Stati Uniti

Prezzi & Disponibilità

Tra i "tre grandi", Microsoft è saldamente al centro con 5 GB iniziali disponibili, gratuiti. Dropbox offre il minimo a soli 2 GB, mentre Google Drive offre un ampio 15 GB. Fortunatamente, l'azienda offre alcuni piani premium che includono più spazio di archiviazione.

Le persone possono optare per un piano OneDrive autonomo per $ 1,99 al mese, ottenendo l'accesso a 50 GB di spazio di archiviazione ma perdendo una serie di funzionalità che sono diventate la base dei servizi di archiviazione cloud. Questi includono collegamenti di condivisione protetti da password, protezione automatica da ransomware, versione dei file di 30 giorni, visualizzazione offline, scansione di più pagine e applicazioni desktop di Office. È molto da non perdere, ma forse giustificato considerando il prezzo senza precedenti.

Se le rifiniture extra sembrano allettanti o vuoi semplicemente 1 TB di spazio di archiviazione personale, ti verrà restituito $ 6,99 al mese o $ 69,99 all'anno se vuoi risparmiare un po 'di denaro pagando in anticipo. I piani per la casa si rivolgono a sei utenti diversi, offrendo 1 TB a persona e i vantaggi del bonus per $ 9,99 al mese o $ 99,99 per l'intero anno. Questo piano include 60 minuti gratuiti di chiamate Skype al mese, supporto prioritario da parte di Microsoft e può essere provato gratuitamente per 1 mese.

Caratteristiche

  • Visualizzazione offline & la modifica
  • Accessibilità
  • Controllo delle versioni dei file
  • Supporto per la condivisione di file
  • Sincronizzazione multipiattaforma
  • Integrazione del sistema operativo
  • Autenticazione a 2 fattori
  • Riproduzione multimediale
  • Incorporamento HTML

Visualizzazione offline & La modifica

Poiché OneDrive è stato sempre più integrato con Windows, il servizio è diventato più dinamico. L'inclusione di "segnaposto" consente ai dispositivi con spazio di archiviazione ridotto di accedere al contenuto archiviato nel cloud direttamente dal proprio computer senza influire troppo sul disco rigido. Sebbene questi file compaiano nell'Explorer / Finder locale, non sono necessariamente disponibili offline e sono semplicemente per comodità.

Facendo clic su una cartella o su un file verrà visualizzato se è disponibile offline nella parte inferiore della finestra. Se vedi "disponibile quando sei online" su qualcosa che desideri visualizzare o modificare offline, fai semplicemente clic con il pulsante destro del mouse sul file e seleziona l'opzione dagli elenchi. Prestare attenzione allo spazio di archiviazione locale e cloud quando si armeggia con questo, poiché è necessario spazio sufficiente su ciascuno per il download e la successiva sincronizzazione dei file offline. Se l'archiviazione locale diventa un problema, è possibile "liberare spazio" dallo stesso elenco di opzioni, ma ciò eliminerà il file dal dispositivo.

Se sei online, la suite Office di Microsoft ti consente di modificare quasi tutti i documenti tramite il browser. La modifica dei documenti offline richiede le applicazioni corrette a seconda del file. Word, Excel e PowerPoint sono gratuiti per Android e iOS con acquisti in-app, mentre le stesse applicazioni costano sul desktop. Per fortuna, applicazioni incluse come WordPad su Windows e Text Edit su Mac fanno il lavoro bene per la maggior parte delle attività.

Accessibilità

Microsoft si è assicurata che OneDrive e la relativa suite Office siano il più accessibili possibile a chi ha problemi di vista e uditivi, grazie alle scorciatoie da tastiera intuitive, alla compatibilità con gli screen reader e alle funzioni VoiceOver / Narrator. La società ha creato il Disability Answer Desk per garantire che tutte le domande vengano affrontate e guide dettagliate dettagliate sul supporto dell'accessibilità per OneDrive.

NVDA e JAWS sono screen reader ufficialmente supportati, ma Microsoft afferma che l'assortimento di applicazioni può funzionare con più dei soli due elencati.

Controllo delle versioni dei file

Tenere traccia della cronologia di un file e delle sue modifiche non solo ti aiuta a cancellare le modifiche indesiderate, ma anche a evitare virus dannosi che potrebbero compromettere i tuoi preziosi dati. Fortunatamente, OneDrive salva automaticamente le modifiche regolarmente e registra una vasta raccolta di versioni diverse.

Il modo più affidabile per accedere e ripristinare le versioni precedenti di un file è passare attraverso il browser, fare clic con il tasto destro del mouse su un singolo file e selezionare "Cronologia versioni". Ciò visualizzerà le iterazioni del file sin dalla sua concezione, sia che sia stato salvato manualmente o salvato automaticamente.

Sebbene le applicazioni per Mac, iPhone e Android non dispongano di questa funzionalità, all'interno dell'integrazione di Windows è presente il controllo delle versioni dei file. Fare clic con il tasto destro del mouse su un file e selezionare "ripristina versione precedente" per visualizzare la cronologia delle modifiche apportate sul dispositivo, ma ho avuto problemi a farlo funzionare in modo coerente.

Le singole applicazioni desktop come Word, Excel e PowerPoint possono ripristinare le versioni vecchie e persino non salvate andando su File, Informazioni e selezionando Cronologia versioni. Ovviamente, devi essere connesso a Internet per mantenere aggiornati i file se stai collaborando con un team o lavori da più dispositivi.

Supporto per la condivisione di file

OneDrive rende particolarmente semplice la condivisione di file con altri utenti. Fare clic con il tasto destro del mouse su un file o una cartella all'interno del browser e selezionare "condividi" per copiare un collegamento istantaneo negli Appunti o inviare un'email ad altri utenti con un messaggio personalizzato. I parametri possono essere personalizzati, come consentire o rimuovere la possibilità di modificare, impostare una password o implementare una data di scadenza per il collegamento.

Le applicazioni mobili sono piuttosto versatili con opzioni simili alla versione del browser, meno la possibilità di proteggere i contenuti aggiungendo una password. Le applicazioni desktop sono purtroppo deludenti in confronto. Sebbene sia possibile creare un collegamento istantaneo direttamente da Explorer / Finder, selezionando "più opzioni di condivisione OneDrive" si reindirizzerà al browser predefinito.

Cross-platform

Microsoft afferma ufficialmente che OneDrive è supportato da qualsiasi cosa da Windows 7, Mac OS X 10.12 o Windows Server 2008 R2 e versioni successive per la sua applicazione desktop. I dispositivi mobili sono tenuti a eseguire qualsiasi cosa da Android 5.0, iOS 11.3 o Windows Phone 7.5 per ottenere l'accesso al client. Per quanto riguarda i browser, l'azienda consiglia l'ultima versione di Edge, Internet Explorer, Chrome, Firefox o Safari, ma la maggior parte dei browser dovrebbe visualizzare l'archiviazione cloud senza problemi.

Mentre OneDrive ha requisiti di sistema relativamente bassi di almeno 1 GB di RAM e un processore a 1,6 GHz, le applicazioni di Office 365 sono un po 'più intense se utilizzate al di fuori del browser a 2-4 GB di RAM.

Integrazione del sistema operativo

OneDrive si integra nei sistemi operativi tramite le sue applicazioni desktop e mobili.

Gli utenti Windows e Mac vedranno immediatamente OneDrive apparire rispettivamente in Explorer e Finder, garantendo la possibilità di caricare file copiando e incollando o trascinando e rilasciando. Windows ospita in particolare una manciata di funzionalità che la sua controparte Apple non possiede. Il clic con il tasto destro del mouse sui file locali dall'interno della piattaforma consente di inviarli a OneDrive, mentre il clic con il tasto destro del mouse sui file già presenti nel cloud consente di creare collegamenti condivisi per i file nel cloud e reindirizzarli nel browser.

Caricamento di un file su onedrive dalla cartella desktop

Gli utenti di dispositivi mobili con l'app installata vedranno apparire OneDrive nelle loro opzioni di "condivisione", in grado di inviare direttamente i file sul cloud.

Altre caratteristiche

Microsoft offre il proprio autenticatore per dispositivi mobili e desktop, contribuendo a proteggere gli account con l'autenticazione a 2 fattori. Ciò si applicherà a tutti i prodotti Microsoft a cui accedi in allegato alla stessa e-mail. Raccomandiamo sempre questa aggiunta.

OneDrive sul browser può anche riprodurre video e generare un codice HTML per incorporare cartelle o file in siti Web esterni, perfetto per aziende e professionisti.

Privacy e sicurezza

Giurisdizione

Le aziende rispettano le leggi sulla privacy del paese in cui risiedono, il che rende la giurisdizione un fattore importante quando si mettono i dati e i dettagli nelle mani di altri. Microsoft ha sede negli Stati Uniti, un paese spesso criticato per la sua posizione in merito alle normative sulla privacy. Esiste una grande probabilità che la National Security Agency (NSA) o altri enti governativi abbiano accesso a tutte le informazioni archiviate sui server OneDrive, in particolare perché Microsoft ha presumibilmente consegnato l'accesso a messaggi crittografati in passato.

Conoscenza zero

Le politiche a conoscenza zero sono spesso una grazia salvifica, in quanto significa che le aziende non si attengono a dati sensibili come le chiavi di crittografia o la password principale. Sfortunatamente, OneDrive non è un provider cloud a conoscenza zero e memorizza queste informazioni sui suoi server.

Chi ha già investito in OneDrive può rivolgersi a servizi di crittografia lato client per proteggere le proprie informazioni da occhi indiscreti, ma è sempre deludente quando non è una funzionalità inserita direttamente nella piattaforma.

Sicurezza tecnica

Le politiche sulla privacy di OneDrive sono certamente discutibili, ma la sua sicurezza soddisfa gli standard governativi statunitensi con la crittografia a più livelli in transito e in sosta.

In transito utilizza una connessione TSL con chiavi a 2048 bit mentre si sposta all'interno e all'esterno dei data center di Microsoft. Quando i dati dei clienti si trovano saldamente nel server di Microsoft, sono noti come a riposo. Questo è suddiviso in crittografia a livello di disco BitLocker e crittografia per file per rafforzare la sicurezza, poiché il primo protegge un intero disco mentre il secondo aggiunge la crittografia AES 256 bit per ogni singolo file.

Se uno di questi fallisce e un attacco ha esito positivo, riceverai una notifica tramite l'indirizzo e-mail allegato o le applicazioni connesse in modo da poter ripristinare i file compromessi, modificare la password e avvisare l'azienda.

Problemi

Crittografia del browser

La crittografia è responsabile dell'hash, della verifica, della crittografia e della decrittografia, con JavaScript che diventa il più diffuso. Questo è stato aggiornato negli ultimi anni con l'API WebCrypto, ma nessuno dei due approcci è perfetto. I browser accettano qualsiasi codice inviato loro dal rispettivo server senza l'input dell'utente, il che significa che chiunque visiti un sito Web dovrà fidarsi esplicitamente dell'intenzione del publisher.

Alcune società basate sulla sicurezza e sulla privacy hanno scelto di utilizzare un'estensione del browser per mitigare questi problemi, poiché è necessario rivedere e installare manualmente il componente aggiuntivo, ma per OneDrive non è presente nulla di simile. Non è chiaro quale crittografia Microsoft scelga qui, ma il Web è un sistema di consegna scadente allo stato attuale.

Closed-source

Le aziende spesso mantengono i loro programmi chiusi al fine di proteggere il materiale proprietario sottostante, ma questo purtroppo significa che non si può dire quale tipo di codice viene inserito nel proprio sistema. OneDrive non fa eccezione, che richiede di prendere la parola di Microsoft per questo.

Preferiremmo di gran lunga OneDrive, e francamente tutte le applicazioni, di essere open-source e quindi soggetti a revisione tra pari da parte di esperti del settore.

Facilità d'uso

Desktop

Gli utenti Windows hanno OneDrive pronto a portata di mano, mentre gli utenti Mac dovranno fare il possibile per scaricarlo dal sito Web. Oltre a ciò, entrambe le applicazioni si comportano in modo quasi identico integrandosi in Esplora risorse di Windows e Finder di Mac. Grazie a questo, accedere ai file è semplice come fare clic su "OneDrive" dalla parte sinistra della finestra e gli screenshot possono essere salvati automaticamente sul cloud.

Integrazione di Onedrive con Esplora file

Nonostante la comodità, questo metodo viene fornito con una manciata di avvertimenti. Sia il controllo delle versioni dei file che alcuni metodi di condivisione vengono relegati alla versione del browser di OneDrive, reindirizzando l'utente quando si fa clic su di esso. In alternativa, quelli con l'ultimo Office 365 (incluso negli abbonamenti più costosi) possono utilizzare le rispettive applicazioni per esaminare la cronologia delle versioni, ma questo non è l'obiettivo principale di questa recensione.

Mobile

OneDrive per Android, iOS e persino Windows Phone è quasi completo quanto la versione del browser, completa di un layout accessibile e modernizzato. I file vengono visualizzati in ordine alfabetico per impostazione predefinita, ma possono essere riorganizzati in quello a cui è stato effettuato l'accesso più recente e condivisi in entrambi i formati elenco e griglia.

App mobile Onedrive

La sezione "Foto" ti consente di eseguire il backup automatico delle foto dal tuo dispositivo sul cloud, nonché di accedere alle schermate scattate su un desktop. Naturalmente, ciò richiede che tu conceda le autorizzazioni dell'applicazione per accedere alla tua fotocamera, foto e video per funzionare. La scheda "Io" mostra quanto spazio di archiviazione è rimasto, consente di sfogliare i file disponibili offline o nel cestino e regolare le notifiche e le impostazioni.

Browser

Microsoft mette a disposizione tutte le funzionalità sul browser, rendendola debitamente la migliore versione di OneDrive. Inizialmente, l'interfaccia utente sembra semplificata attraverso il pannello di sinistra e la barra multifunzione superiore, ma ci sono diverse opzioni nascoste che sono esclusive di questa piattaforma. Quasi tutte le informazioni di base sono disponibili a colpo d'occhio e puoi salvare diversi ordinamenti, anche organizzando le cose per dimensione del file.

Onedrive nel browser

Fare doppio clic su qualsiasi file reindirizzerà gli utenti all'applicazione corretta per visualizzarli e modificarli automaticamente. Puoi accedere all'assortimento di app di Microsoft manualmente facendo clic sulla griglia a 9 punti accanto al logo in alto a sinistra, inclusi Outlook, OneDrive, Word, Excel, PowerPoint, OneNote e Skype.

Pensieri finali

OneDrive è sicuramente un servizio potente, pieno di funzionalità senza immergersi troppo in tasca. L'installazione è semplice e accessibile sia per i veterani che per i nuovi arrivati, con uno degli elenchi più completi di diverse versioni di file per il ripristino, se necessario.

Windows che integra OneDrive a livello di sistema operativo è un'arma a doppio taglio. Da un lato, è incredibilmente conveniente per quelli già presenti nell'ecosistema di Microsoft. Dall'altro, è un po 'invadente con alcuni che fanno di tutto per provare a installarlo.

Poiché Microsoft è ben lungi dall'essere un provider cloud a conoscenza zero, OneDrive è essenzialmente un servizio creato pensando al comfort e alla facilità, ottimizzato senza sacrificare molte funzionalità del processo. Le sue carenze possono essere migliorate abbinandolo a gestori di password e servizi di crittografia lato client, ma si tratta di inclusioni che avrebbero potuto trasformare un buon servizio in uno eccezionale.

Brayan Jackson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me