Recensione di Opera VPN

Opera VPN

  • Disponibile su:


    • finestre

    • Mac OS
  • sblocca:


    • Netflix

Opera VPN è una "VPN" completamente gratuita integrata nelle versioni desktop del browser Opera. Il motivo per cui abbiamo aggiunto virgolette su "VPN" è che si tratta in realtà di un proxy del browser piuttosto che di una vera VPN. Ma hey, è gratuito, non ha limiti di dati e generalmente funziona bene. Allora perché cavillo?

ProPrivacy.com Punto
4 su 10

Sommario

Opera è il quinto browser più popolare al mondo e gode di una base di fan relativamente piccola (350 milioni di utenti) ma fedele. Ciò è in gran parte dovuto alle sue tecnologie all'avanguardia pionieristiche che sono effettivamente utili, come Opera Turbo (tecnologia di compressione progettata per accelerare la navigazione in rete) e il blocco degli annunci incorporato.

È un browser veloce e leggero che può competere su funzionalità come Google Chrome e Mozilla Firefox. A differenza di Firefox e dei suoi derivati, tuttavia, è chiuso.

Opera è disponibile per la maggior parte delle piattaforme, ma la VPN gratuita è disponibile solo nelle sue versioni Windows, masOS e Linux. Inizialmente, Opera offriva un'app VPN autonoma per Android, ma questa non è più disponibile. Ciò significa che solo gli utenti desktop possono sfruttare la loro VPN gratuita. In questa recensione di OperaVPN, diamo uno sguardo approfondito a vari aspetti di questo servizio, tra cui; offre sicurezza e prestazioni. Ti mostriamo anche come configurare Opera VPN sul tuo dispositivo!

Statistiche rapide

  • Giurisdizione
    Hong Kong(?)
  • paesi
    3

Opera VPN è un servizio VPN che funziona con il quinto browser più popolare al mondo, Opera ha sempre mantenuto una base di fan piccola ma fedele. Ciò è dovuto in gran parte alle tecnologie all'avanguardia all'avanguardia che sono effettivamente utili, come Opera Turbo (tecnologia di compressione progettata per accelerare la navigazione in rete) e il blocco degli annunci incorporato.

Dato che Opera ha acquisito il servizio VPN canadese SurfEasy l'anno scorso, non sorprende che Opera abbia deciso di integrare la tecnologia VPN nel suo browser di punta. Secondo Steve Kelly, vicepresidente del marketing di Opera, la ragione del passaggio è migliorare la privacy e la sicurezza degli utenti.

"Ognuno merita di navigare in privato online se lo desidera. Oggi è troppo difficile mantenere la privacy durante l'utilizzo del Web e troppe persone sperimentano blocchi stradali online, come i contenuti bloccati. Rilasciando una VPN integrata, gratuita e illimitata nel browser, rendiamo semplice per le persone migliorare la loro privacy e accedere ai contenuti che desiderano. "

Prezzi e caratteristiche

L'uso della VPN in bundle con Opera è gratuito al 100% e non ci sono limiti di dati. Questo di per sé rende il servizio una delle VPN gratuite più generose in circolazione. Se Opera continuerà a offrire questo livello di servizio è, ovviamente, la supposizione di chiunque.

Sono disponibili cinque posizioni dei server VPN: Canada, Stati Uniti, Germania, Paesi Bassi e Singapore. Questo è più limitato della maggior parte dei servizi VPN commerciali, ma ehi ... è gratis! Copre anche una buona selezione di posizioni server VPN popolari, anche se il Regno Unito è evidentemente mancante.

Ciò significa che non sarai in grado di utilizzare Opera per guardare iPlayer. Sfortunatamente, anche quelli che vogliono accedere alla versione americana di Netflix sono sfortunati ... quando ho provato, Netflix ha rilevato con successo che stavo eseguendo "un proxy" e si è rifiutato di giocare. Tuttavia, questa VPN è in grado di sbloccare i video di Youtube che sono limitati nella tua regione.

Sicurezza e privacy

Giurisdizione

Opera Software ASA è una società norvegese con uffici in Polonia, Svezia e Cina. A novembre 2016, tuttavia, è principalmente di proprietà di un consorzio cinese con sede a Hong Kong e guidato dall'imprenditore miliardario Zhou Yahui. Dove questo lascia il "VPN," e sotto quale giurisdizione opera, non è molto chiaro.

Opera Software ASA ha venduto la divisione browser dei consumatori al consorzio cinese, ma questo non sembra includere il "VPN" infrastruttura che, per quanto ne sappiamo, rimane nelle mani di Opera Software ASA. Ma Yahui Zhou è Presidente del Consiglio di amministrazione e Amministratore delegato della società da giugno 2016...

Sebbene classificato 100 su 100 nel rapporto Freedom House in the World 2020 di Freedom House, la Norvegia è membro dell'alleanza di spionaggio Nine Eyes guidata dagli Stati Uniti ed esegue un'ampia sorveglianza domestica. Tutti gli ISP e le società di telecomunicazioni sono tenuti a conservare i record di metadati e cronologie di navigazione Web per sei mesi, anche se non è chiaro se ciò si applichi ai servizi VPN.

La Cina è molto interessata a limitare l'accesso dei suoi cittadini a Internet aperto e vigila sul dissenso nazionale attraverso il monitoraggio di forum online e piattaforme di social media. Nonostante molti sospetti, tuttavia, non vi è alcuna prova che abbia alcun interesse ad ascoltare il traffico Internet degli utenti di Internet internazionali.

Hong Kong ha tradizionalmente goduto di una connessione Internet molto gratuita e aperta, sebbene le tensioni con un governo cinese desideroso di esercitare un maggiore controllo sul territorio ex britannico sollevano il sospetto che possa essere soggetto a una maggiore sorveglianza dalla terraferma.

Giusto per confondere ulteriormente le questioni, si fa riferimento alla dichiarazione sulla privacy per i membri extra-UE "Opera Unite Pte. Ltd. ("Opera"), una società del gruppo Opera" che ha sede a Singapore....

Informativa sulla privacy e registri

Il "VPN del browser" parte della politica sulla privacy di Opera afferma semplicemente che:

"Quando utilizzi il nostro servizio VPN integrato, non registriamo alcuna informazione relativa alla tua attività di navigazione e all'indirizzo di rete di origine."

Sicurezza tecnica

OperaVPN è proxy, non un servizio VPN. Le connessioni sono protette tramite HTTPS, lo schema di crittografia che protegge i siti Web sensibili, rendendo OperaVPN un proxy HTTPS. Poiché è basato su Chromium, il browser Opera supporta TLS 1.3. Questa è l'ultima versione del protocollo ed è ragionevole supporre che anche la VPN usi TLS 1.3.

C'è poco in termini di supporto per la funzionalità VPN, anche se è così semplice da usare che non ne ha quasi bisogno. Se per qualsiasi motivo rimani bloccato, puoi fare domande sui forum di Opera.

Come configurare OperaVPN (Windows)

Scarica e installa Opera VPN per Windows.

Opera abilita VPN

Una volta installato il software, è necessario abilitare la funzione VPN andando su Menu -> vita privata & sicurezza -> VPN -> Abilita VPN. Si noti che avevo installato una versione precedente di Opera e che era necessario disinstallarla e reinstallare l'ultima versione affinché questa opzione diventasse disponibile

OperaVPN nel browser

L'uso della VPN è quindi solo una questione di fare clic sull'etichetta "VPN" a sinistra della barra di ricerca / URL, selezionare una posizione del server e fare clic su "Attiva"

Vale la pena notare che la funzionalità VPN è molto simile all'estensione del browser SurfEasy (anche se questo non dovrebbe sorprendere). A differenza di tale estensione, tuttavia, la VPN in bundle gratuita con Opera non ha un limite di dati di 500 MB.

Altre piattaforme

Opera ha rimosso le sue app Android VPN e iOS VPN dai rispettivi negozi. A differenza della funzionalità desktop inclusa nel browser, queste erano vere app VPN. Ma questo è accademico in quanto non sono più disponibili.

Prestazioni (test di velocità, perdite DNS e WebRTC)

I test di velocità sono stati eseguiti su una connessione a banda larga nel Regno Unito da 50 Mbps / 3 Mbps utilizzando TestMy.net.

Velocità di download del test di velocità OpeaVPN

Velocità di upload del test di velocità OperaVPN

Questi risultati sono dannatamente buoni, soprattutto se si considera che il servizio è gratuito! Colorami colpito!

Impostazioni di OperaVPN nel browser

La protezione dalle perdite WebRTC è ora integrata. Questo è fantastico!

La risoluzione DNS viene eseguita utilizzando i server DNS di Google situati nello stesso paese del server VPN a cui sei connesso. Quindi, quando connesso a un server VPN degli Stati Uniti, la risoluzione DNS viene eseguita anche utilizzando i server DNS degli Stati Uniti. Questo è utile per il geo-spoofing.

Dal punto di vista della privacy, per quanto riguarda Google le tue richieste DNS sembreranno provenire da Opera (piuttosto che dal tuo vero indirizzo IP).

Pensieri finali

Gratis è il prezzo preferito da tutti e, per molti versi, la "VPN" gratuita di Opera offre un servizio fantastico (anche se in realtà è un proxy per il browser, non una VPN). A differenza della maggior parte dei servizi VPN gratuiti, è sia illimitato (senza limiti di dati) sia veloce. Per coloro che desiderano semplicemente bypassare la censura, geospoof della propria posizione o proteggere la propria navigazione durante l'utilizzo di hotspot WiFi pubblici, Opera potrebbe raggiungere il punto giusto.

È non, tuttavia, una buona scelta per chiunque usi una VPN per proteggere la propria privacy, vuole usare una VPN per Netflix o chi vuole usare una VPN per il torrenting.

Brayan Jackson
Brayan Jackson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me