Recensione di PrivatePackets.io

PrivatePackets.io


  • Prezzi

    A partire dal $ 3.00
    / mese

ProPrivacy.com Punto
7.1 su 10

Sommario

Come vedremo in questa recensione di PrivatePackets.io, questo non è un normale servizio VPN in cui ci si connette a Internet tramite un server VPN gestito e gestito da un provider VPN. PrivatePackets.io rende invece molto semplice configurare la tua VPN privata su un Virtual Private Server (VPS) gestito dal provider cloud DigitalOcean.

Caratteristiche

L'installazione di PrivatePackets.io utilizza Linux Ubuntu come sistema operativo e presumibilmente supporta i protocolli OpenVPN, L2TP / IPsec, SSL e SSTP. Le istruzioni di installazione, tuttavia, sono disponibili solo per L2TP / IPsec e non vengono forniti indizi su come impostare SSL o SSTP.

Puoi scegliere tra una delle 7 posizioni (New York, Amsterdam, San Francisco, Singapore, Londra, Francoforte e Toronto) per la base del tuo "Droplet". Ricorda che, una volta scelta, questa posizione viene riparata: hai noleggiato quel VPS. A differenza di un normale servizio VPN, non puoi semplicemente passare da un server all'altro.

Pertanto, è importante scegliere attentamente la posizione del server VPS. Poiché è il tuo server, non ci sono restrizioni sul numero di dispositivi simultanei che puoi connettere, il che lo rende un'ottima opzione di sicurezza per una famiglia numerosa, una piccola impresa o un gruppo esteso di amici.

Velocità e prestazioni

I test di velocità sono stati eseguiti su una connessione a banda larga nel Regno Unito da 50 Mbps / 3 Mbps.

Velocità PrivatePackets.io

I grafici mostrano le velocità più alte, più basse e medie per ciascun server e posizione. Vedi la nostra spiegazione del test di velocità completa per maggiori dettagli.

Con una velocità notevolmente inferiore alla metà del download di nessuna VPN, questi risultati sono francamente deludenti.

Si noti che, come nel caso del rollup della propria VPN, questa configurazione non include la risoluzione DNS, quindi le richieste DNS vengono risolte dal provider predefinito (in genere l'ISP). Il passaggio a Google DNS (8.8.8.8) utilizzerà un server DNS di Google situato vicino alla posizione indicata dall'indirizzo IP della tua VPN, oppure puoi scegliere la posizione del tuo server DNS utilizzando con OpenNIC. Sarà inoltre necessario risolvere personalmente eventuali problemi di perdita IP di WebRTC. Come previsto, non ho avuto problemi ad accedere a BBC iPlayer quando connesso alla VPN

Prezzi e piani

1 mese

$ 3.00
al mese

Il prezzo è suddiviso in due parti:

  • Una commissione di installazione una tantum per PrivatePackets.io di $ 3
  • Noleggio VPS da DigitalOcean (si noti che DigitalOcean si riferisce a un VPS come "Droplet"). Se hai già noleggiato una DigitalOcean Droplet, puoi usarla o il noleggio costa $ 5 di base al mese.

Ai nuovi clienti di PrivatePackets.io viene fornito un codice di riferimento per un credito gratuito di $ 10 (2 mesi) con DigitalOcean, che è sicuramente un vero affare.

Si noti che a causa del costo molto basso addebitato da PrivatePackets.io, la tassa di $ 3 non è rimborsabile.

Facilità d'uso

VPN VS VPS

Un VPS è più o meno esattamente quello che sembra: si affitta una parte delle risorse su un server fisico gestito da una società VPS (in questo caso DigitalOcean). Ciò fornisce un ambiente chiuso che agisce come se fosse un server fisico remoto completo. Puoi installare qualsiasi sistema operativo su un VPS (purché il provider lo consenta) e trattare il VPS come il tuo server remoto personale.

Ho già visto come eseguire il rollup della tua VPN su un VPS e l'utilizzo di PrivatePackets.io offre la maggior parte degli stessi vantaggi e svantaggi di questo rispetto all'utilizzo di una VPN normale.

Vantaggi di un server privato virtuale

  • Gestisci il tuo server VPN, quindi non devi fare affidamento su terze parti (sebbene il server fisico sia gestito e gestito da DigitalOcean).
  • La VPN funge da server proxy, quindi è perfetta per accedere ai servizi con restrizioni geografiche fintanto che il VPS si trova nel paese da cui si desidera accedere ai servizi
  • Il VPS fornisce un indirizzo IP privato. Questo lo rende un'ottima opzione anti-censura (e funzionerà bene contro i blocchi IP in luoghi come la Cina, anche se non difenderà da altre misure di censura come lo sniffing di pacchetti profondi)
  • Tutto il traffico tra il tuo computer e il VPS passa attraverso un tunnel VPN crittografato. Fintanto che il VPS si trova al di fuori dell'area di influenza di un avversario (ad esempio se qualcuno in Iran desidera eludere la censura del governo, e quindi istituisce un server VPS con sede in Europa), fornirà un elevato livello di privacy
  • La VPN su VPS protegge anche dagli hacker quando utilizzano hotspot WiFi pubblici
  • Sei l'unico utente, quindi la larghezza di banda del server è teoricamente al 100% tua, sebbene le limitazioni della larghezza di banda e il carico sperimentato dal data center di DigitalOcean possano influire su questo (come sembrano per i server di DigitalOcean dati i nostri risultati di velocità!).

Svantaggi di un VPS

  • Poiché il VPS fornisce un indirizzo IP statico che ti appartiene, un avversario globale (come l'NSA o le forze di polizia di portata internazionale) può facilmente rintracciare attività su Internet (cioè possono richiedere a DigitalOcean di consegnare tutte le informazioni che raccoglie )
  • Non adatto alla pirateria del copyright: i titolari del copyright invieranno avvisi DMCA (e simili) a DigitalOcean. A differenza dei provider VPN che spesso non tengono registri e utilizzano IP condivisi per proteggere i clienti da questi, DigitalOcean avrà quasi tutti una visione molto debole della pirateria e probabilmente chiuderà il tuo account (e molto probabilmente passerà i tuoi dati al detentore del copyright)
  • La risoluzione DNS si basa sul tuo ISP o su una terza parte (come Google DNS o OpenNIC).

La grande differenza nel rotolare la tua VPN, ovviamente, è che PrivatePackets.io fa tutto il duro lavoro per te. Non c'è nulla da annusare, poiché configurare la propria VPN su un VPS è tecnicamente molto impegnativo.

Sito web

Il sito Web PrivatePackets.io è un affare relativamente semplice, ma sembra intelligente e spiega la maggior parte di ciò che devi sapere in un modo rivolto agli utenti occasionali, piuttosto che ai tecnici (nel bene e nel male). È disponibile una FAQ che risponde a molte domande oppure puoi inviare un'e-mail al supporto. Il tempo di risposta, tuttavia, è piuttosto lento (il giorno successivo) e le mie domande sulla crittografia utilizzata sono state semplicemente ignorate.

Recensione di PrivatePackets.io

Se riscontri problemi con la tua configurazione VPN, puoi o-mail di supporto o ricostruire il tuo server VPN da una nuova immagine usando un link inviato nella tua email di configurazione.

Il processo

Iscrizione

Il primo passo è la registrazione di un account DigitalOcean tramite un link di riferimento. Una volta fatto, ti verrà chiesto di confermare il tuo indirizzo e-mail, che ti porta alla pagina di pagamento DigitalOcean, dove devi inserire i dettagli della tua carta di credito (senza addebito) o effettuare un pagamento di $ 5 tramite PayPal prima che il tuo account venga attivato.

Solo per ripetere, l'utilizzo dello spazio del server di DigialOcean non è certamente anonimo!

Per qualche motivo, DigitalOcean non era soddisfatto delle mie informazioni di iscrizione e mi ha richiesto di inviare una prova fotografica dell'ID prima di autorizzare il mio account (10 ore dopo!). Inutile dire che questo non mi ha impressionato. Una volta attivato, riceverai un'e-mail con i dettagli di accesso del VPS, ecc.

Puoi quindi chiedere a PrivatePackets.io di configurare il tuo server VPN. La pagina del portale richiede la tua autorizzazione per accedere al tuo VPS, su quale posizione del server desideri impostare il VPS e sui dettagli della tua carta di credito per $ 3.

Ho selezionato un server di Londra per questa recensione per fornire la migliore indicazione delle prestazioni per i miei test di velocità con sede nel Regno Unito (vedi più avanti)

Riceverai quindi un'email contenente i dettagli di accesso VPN (in testo normale) e un link ai file di configurazione OpenVPN preconfigurati scaricabili (.ovpn) per il tuo server.

Utilizzo di PrivatePackets.io VPN

Sebbene il sito Web privato Packets.io affermi che SSL e SSTP sono supportati, non vengono fornite istruzioni per questo (anche dopo che ho inviato il supporto via e-mail sul problema). Sul sito Web vengono fornite istruzioni per la configurazione di L2TP / IPsec, ma si rimane praticamente soli quando si tratta di configurare OpenVPN utilizzando i file .ovpn forniti.

La documentazione OpenVPN esistente esiste pesantemente nel gergo e mi ha lasciato confuso su quale file dovrei usare (e ho configurato OpenVPN centinaia di volte!). In Windows, utilizzando il client OpenVPN generico open source, decomprimere semplicemente i file .ovpn nella cartella "config" di OpenVPN (le istruzioni sono disponibili qui).

Dopo un po 'di tentativi ed errori, ho scoperto che la configurazione "Remote Access L3" è quella che vogliamo. Quindi qui siamo collegati al mio server VPN ospitato su un DigitalOcean VPS con sede a Londra.

Altre piattaforme

Sono disponibili guide dettagliate alla configurazione di L2TP / IPsec per la connessione alla tua VPN per Windows, Mac OSX, iOS, Android e Linux generico. È anche possibile connettersi tramite il client VPN SoftEther e in teoria qualsiasi dispositivo che supporti L2TP / IPsec può essere configurato in modo simile.

Come notato sopra, tuttavia, non viene fornito alcun supporto per le configurazioni SSL o SSTP e il supporto per OpenVPN è quasi inesistente (tranne per la fornitura dei file .ovpn non elaborati).

Sicurezza e privacy

La prima cosa da sottolineare è che mentre una VPN su VPS è abbastanza buona per la sicurezza (poiché la connessione tra i tuoi dispositivi e il server VPS / VPN è crittografata in modo sicuro), non è ottima per la privacy.

PrivatePackets.io non conserva alcuna registrazione di nessuna delle tue attività (e puoi revocare il suo accesso al tuo VPS una volta che l'installazione è stata completata), ma stai noleggiando il VPS da DigitalOcean, che non ha alcuna motivazione per proteggere la tua privacy. Ciò significa anche che questa impostazione non è adatta per il download P2P.

PrivatePackets.io ha sede nel Regno Unito, ma questo è in gran parte irrilevante in quanto è DigitalOcean che gestisce il tuo server e DigitalOcean ha sede negli Stati Uniti (rinomata per la sorveglianza NSA).

Tutto il traffico in entrata e in uscita dal tuo server VPN sarà crittografato, quindi DigitalOcean non può sapere cosa fai su Internet (quindi nessun registro di utilizzo), ma registrerà tutti i tipi di metadati (registri di connessione).

Il pagamento a Digital Ocean viene effettuato con carta di credito o PayPal e il pagamento a PrivatePactets.io avviene esclusivamente tramite carta di credito. Questo non è affatto anonimo, ma poiché la privacy non è lo scopo di questa configurazione, non lo considero un grosso problema.

Sul fronte della sicurezza tecnica, OpenVPN utilizza la crittografia AES a 128 bit, ma per il resto non è nulla di entusiasmante. Sebbene dovrebbe essere possibile aumentare la crittografia AES a 256 bit modificando il file di configurazione .ovpn.

Non vengono forniti dettagli sulla crittografia L2TP / IPsec, tranne per il fatto che utilizza una chiave precondivisa (ho chiesto supporto per ulteriori informazioni, ma non ho ricevuto risposta).

Si prega di notare anche i miei commenti in seguito sulla mancanza di risoluzione DNS o protezione WebRTC. Sarebbe ingiusto criticare PrivatePackets.io su questi problemi in quanto influenzano tutti coloro che gestiscono la propria VPN, ma dovresti esserne consapevole.

Pensieri finali

La linea di fondo è questa ... se vuoi ospitare la tua VPN su un VPS noleggiato, non c'è modo più semplice per farlo. Per una commissione una tantum di soli $ 3. PrivatePackets.io farà praticamente tutto per te - non c'è bisogno di scherzare con i client SSH e i comandi arcani di Linux Terminal! È praticamente solo plug-and-play.

È una soluzione migliore all'utilizzo di un servizio VPN "normale"? Dipende dalle tue priorità ... È uno dei modi migliori per accedere ai servizi di streaming con blocchi minori come BBC iPlayer (ma non Netflix). È ottimo anche per coloro che desiderano connessioni simultanee illimitate o che desiderano avere il pieno controllo della propria rete VPN. Ciò per cui non è buono, è la privacy o per coloro che hanno bisogno di geo-spoofing in varie posizioni, ma tutto questo ha la natura di eseguire la tua VPN.

Se vuoi eseguire la tua VPN, PrivatePackets.io offre un servizio davvero eccellente. L'unica vera delusione è legata allo spazio del server fornito da DigitalOcean, che ho trovato molto lento. Se PrivatePackets.io può espandere il suo servizio per includere altri (più veloci) provider VPS, avrà un prodotto davvero unico e avvincente nelle sue mani.

Brayan Jackson Administrator
Candidate of Science in Informatics. VPN Configuration Wizard. Has been using the VPN for 5 years. Works as a specialist in a company setting up the Internet.
follow me