Recensione di VPNBook

VPNBook


VPNBook è una VPN gratuita ricca di grandi sorprese. Sebbene il servizio non abbia una propria app e manchi un numero elevato di posizioni dei server, è molto bravo ad accedere ai servizi di streaming video. Quindi, se vuoi solo una VPN per entrare in Netflix USA, questo potrebbe benissimo essere quello che fa per te!

ProPrivacy.com Punto
6 su 10

Sommario

La società ha sede in Svizzera, con il suo servizio di assistenza clienti situato a Zurigo. La Svizzera è un buon posto per una VPN perché è legale scaricare materiale protetto da copyright lì senza pagare finché è solo per la visualizzazione personale. Detto questo, il servizio ha delle restrizioni sul download P2P.

PROFESSIONISTI

  • Servizio gratuito (supportato dalla pubblicità)
  • App OpenVPN di terze parti per Windows, OS X, iOS, Android e Linux
  • Opzione per utilizzare UPD o TCP
  • Privacy migliorata
  • Buone velocità

CONS

  • Piccola rete di server
  • Registri di connessione conservati per una settimana

Caratteristiche

Le caratteristiche del pacchetto aziendale sono:

  • Server in quattro paesi
  • Completamente gratis
  • Nessun registro attività
  • P2P consentito su due server
  • Nessun limite di velocità di trasmissione dati
  • Interfaccia multilingue

Un grosso problema per gli inglesi all'estero è che la VPN non ha server nel Regno Unito. I server disponibili si trovano a Manassas in Virginia, Montreal in Canada, Francoforte in Germania e Bucarest in Romania.

La società non utilizza la propria app, ma si affida agli utenti che scaricano la GUI di OpenVPN. Questo è un software gratuito fornito dall'organizzazione che amministra lo standard OpenVPN. Un problema con questa interfaccia è che richiede di inserire un nome utente e una password ogni volta che ci si connette a un server.

Sicurezza

VPNBook offre PPTP per l'installazione manuale e OpenVPN tramite l'interfaccia GUI di OpenVPN. L'implementazione OpenVPN utilizza la crittografia AES con una chiave a 128 bit. La maggior parte delle VPN utilizza una chiave a 256 bit per la loro crittografia AES. Quelli che sostengono le chiavi a 128 bit spiegano che la crittografia non è mai stata violata con una chiave a 128 bit. Pertanto, è inutile creare molto lavoro extra quando questa crittografia offre una protezione sufficiente.

AES è un sistema chiave simmetrico. Ciò significa che la stessa chiave viene utilizzata per crittografare e decrittografare i messaggi. Ciò significa che entrambi i lati della connessione devono avere la stessa chiave. Nelle implementazioni OpenVPN, è standard utilizzare la crittografia RSA per proteggere la distribuzione di tali chiavi.

La maggior parte delle VPN utilizza una chiave a 2048 bit per la crittografia RSA e le principali società VPN al mondo hanno iniziato a utilizzare una chiave a 4096 bit. Quindi, VPNBook è un po 'indietro rispetto a questo riguardo.

Sebbene non sia particolarmente negativo che VPNBook faccia affidamento sul programma GUI OpenVPN gratuito per la sua interfaccia, la mancanza di un'app personalizzata significa che la società non è stata in grado di implementare misure di sicurezza extra comuni tra i servizi VPN. La principale funzione di sicurezza che dovrebbe essere aggiunta all'interfaccia è un kill switch per impedire alle app di accedere a Internet senza che la VPN sia attiva sulla linea. Un'altra utile misura di sicurezza che include altre VPN è la protezione WiFi automatica, che VPNBook non ha.

VPNBook conserva i registri?

L'azienda afferma di non conservare i registri delle attività. Sfortunatamente, mantiene i registri delle connessioni, che includono un indirizzo IP e timestamp. Questa informazione è tutto ciò di cui gli avvocati del copyright avrebbero bisogno per rintracciare la tua attività fino alla tua porta. L'azienda conserva i registri delle connessioni per una settimana e, nonostante le loro onorevoli intenzioni, dovrebbero consegnare quei registri se gli fosse stato presentato un ordine del tribunale.

Anonimo ha accusato VPNBook di essere un honeypot, istituito dalle autorità statunitensi per intrappolare i trasgressori. Questo perché i record di connessioni tramite VPNBook sono stati rilevati nella versione di prova di alcuni membri dell'organizzazione. Tuttavia, potrebbe essere solo sfortuna che le autorità siano riuscite a ottenere un ordine del tribunale per i record durante la settimana in cui VPNBook conserva i suoi registri delle connessioni.

Velocità

I test di velocità del servizio VPNBook sono stati condotti utilizzando l'implementazione OpenVPN dell'azienda, utilizzando UDP sulla porta 53. In ogni caso, sono stati eseguiti cinque test con testmy.net da una località dei Caraibi. I collegamenti con gli Stati Uniti sono stati effettuati a un server a Miami e i test in Germania sono andati a un server a Francoforte.

Ho usato IPLocation.net per testare l'effettiva posizione dei server VPNBook a cui ho avuto accesso. Il server US1 non era disponibile, quindi i test sulle connessioni agli Stati Uniti venivano eseguiti senza VPN e quindi tramite connessioni ai server VPNBook US2 e Canada. I test transatlantici hanno funzionato attraverso il server VPNBook a Francoforte sul Meno.

I grafici mostrano le velocità più alte, più basse e medie per ciascun server e posizione. Vedi la nostra spiegazione del test di velocità completa per maggiori dettagli.

Quando si utilizza una VPN per accedere ai servizi di streaming video all'estero, è necessario assicurarsi che la VPN non rallenti la connessione così tanto che sia troppo lento per guardare comodamente i video in streaming. Hai bisogno di circa 2 Mbps per guardare video SD e 3 Mbps per video HD.

Come puoi vedere dai risultati, il server americano ha rallentato la connessione al di sotto delle velocità necessarie per lo streaming video. Tuttavia, sono stato in grado di guardare video da siti statunitensi: il loro caricamento ha richiesto molto tempo. Le velocità di Internet locali non erano molto elevate, quindi se ti trovi in ​​una posizione con una connessione Internet leggermente migliore, la perdita di VPNBook non renderebbe impossibile guardare video in streaming dagli Stati Uniti.

Le velocità di download attraverso il server canadese erano molto migliori e avrebbero permesso di guardare video SD su Internet. Tuttavia, le velocità di upload sulla stessa connessione erano inspiegabilmente lente. Ho disconnesso e ricollegato più volte e testato di nuovo la velocità della linea non protetta ogni volta per assicurarmi che questa prestazione non fosse dovuta a guasti con il servizio Internet sottostante. Tuttavia, queste basse velocità di upload si sono verificate ogni volta che ero collegato al server canadese VPNBook e non sulla linea non protetta.

Altri test sono stati eseguiti con ipleak.net mentre ero collegato al server VPNBook US2, per verificare le perdite DNS e il bug WebRTC. Questo sito riportava la mia posizione come Manassas, Virginia e tutti i server DNS registrati dal sito di test negli Stati Uniti. Quindi, VPNBook ha nascosto con successo la mia identità.

Mentre ero ancora connesso al server US2, ho effettuato l'accesso al sito di test doileak.net che ha anche rilevato la mia posizione negli Stati Uniti. Questo sito di test non ha trovato incoerenze WebRTC o perdite DNS.

Il mio provider di servizi Internet non utilizza indirizzi IPv6 e quindi non sono stato in grado di verificare le perdite IPv6.

Conclusione

VPNBook non è perfetto, ma la sua capacità di entrare in Netflix USA è un risultato notevole che mette questo servizio davanti a molte VPN molto costose.

Sarebbe bello se la società potesse progettare la propria app e includere un kill switch e la protezione WiFi automatica. Sarebbe anche bello se potessero rendere disponibile un server nel Regno Unito. Una crittografia più efficace sia per RSA che per AES sarebbe una buona idea se la società volesse attirare utenti dalla Cina e dal Medio Oriente.

La società è molto aperta sulla conservazione dei registri di connessione per una settimana. Sarebbe bene se potessero trovare un modo per monitorare i propri sistemi senza dover conservare questi registri. È anche positivo che la società chiarisca sul sito Web quali server possono essere utilizzati per il download P2P e quali no.

Brayan Jackson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me