Recensione VPN.Asia

VPN.Asia

  • Prezzi

    A partire dal $ 4.17
    / mese

ProPrivacy.com Punto
7.9 su 10

Sommario

VPN.asia è un solido provider VPN con una distribuzione generalmente favorevole di server in tutto il mondo. Per gli utenti che non richiedono funzionalità particolarmente sofisticate o avanzate, è una buona scelta relativamente facile da usare. Sfortunatamente, tuttavia, ci sono alcuni svantaggi di cui dovresti essere a conoscenza prima di iscriverti. Diamo un'occhiata …

Statistiche rapide

  • Giurisdizione
    Belize
  • Connessioni simultanee
    5
  • paesi
    30
  • ProPrivacy.com SpeedTest (media)
    61.06 Mbps

Caratteristiche

VPN.asia offre le stesse funzionalità su tutti i piani. Secondo il loro sito Web, questi includono:

  • Oltre 40 server in 30 paesi in Nord America, Europa, Asia e Australia
  • Software client VPN
  • Modalità VPN invisibile
  • Crittografia a 256 bit di livello militare
  • Nessuna registrazione
  • I protocolli disponibili includono PPTP, L2TP, OpenVPN (TCP / UDP)
  • Un unico abbonamento ti consente di connettere uno di ogni tipo di dispositivo personale
  • Assistenza clienti con disponibilità della chat Internet 24/7

La maggior parte delle offerte di cui sopra sono standard da qualsiasi VPN, tuttavia, questo set di funzionalità è molto completo, il che è positivo. Se sono fedeli alla loro parola, questo provider VPN dovrebbe coprire adeguatamente i requisiti della maggior parte degli utenti. Per quanto riguarda i servizi P2P, anche se non è immediatamente chiaro sul sito Web se il torrenting è consentito o supportato, tuttavia, abbiamo verificato per te e lo è. Alcune caratteristiche degne di nota includono:

Protezione completa

Una caratteristica interessante del client VPN è la Protezione completa modalità. Sebbene ciò non sia descritto da nessuna parte sul sito Web, dall'esame dei parametri disponibili nel client e dai nostri test completi, abbiamo verificato che questa funzione aggiunge protezione al dispositivo da potenziali intercettatori sulla LAN locale.

Quando la protezione completa è abilitata, la connettività ai dispositivi LAN locali è bloccata. L'aggiunta di eccezioni a questa modalità consente di autorizzare la connettività a specifici dispositivi locali di propria scelta.

Controllo DNS

Il controllo DNS ti consente di utilizzare un set di server DNS a tua scelta, sovrascrivendo il DNS predefinito utilizzato da VPN.asia. Se non lo configuri, VPN.asia utilizzerà il proprio server DNS.

Avere la possibilità di utilizzare un server DNS di terze parti potrebbe fare appello ad alcune persone, ma, come regola generale, preferiamo una VPN solida che inoltri le richieste DNS tramite i suoi server (poiché è meglio per la privacy).

Una delle funzionalità più importanti dell'utilizzo di un servizio VPN è la privacy fornita. Questo, ovviamente, può variare ampiamente a seconda della posizione del server VPN a cui ti connetti, poiché ciò è influenzato dalle leggi pertinenti esistenti in quel paese.

Per quanto riguarda la loro politica sulla privacy, afferma chiaramente che VPN.asia non raccoglie o registra alcun traffico o utilizzo del suo servizio VPN. Le uniche informazioni conservate sono i dati dell'account che includono nome, indirizzo e-mail, nome utente e informazioni di pagamento. Anche il modo in cui queste informazioni vengono utilizzate è esplicitamente indicato.

La politica include una sezione sui cookie che spiega se e come possono usarli o terze parti, come Google Analytics. Infine, VPN.asia include una serie di misure di sicurezza che sono in atto per proteggere i loro sistemi da attacchi esterni.

La politica è completa e chiara, descrivendo chiaramente in un linguaggio comprensibile ciò che viene fornito. Supponendo che l'azienda aderisca a queste politiche, i servizi forniti sembrano adeguatamente chiusi.

Situazione legale

VPN.asia ha server in un'ampia varietà di paesi. Quelle che sono note per essere le più libere e le VPN più adatte sono la Svizzera e i Paesi Bassi in Europa, il Messico nel Nord America e la Malesia e Singapore in Asia.

VPN.asia ha server in tutti questi paesi e altri che potrebbero interessarti. In ogni caso, la copertura di luoghi di “rifugio sicuro” è più che sufficiente.

Processori di pagamento

VPN.asia utilizza PayPal e PayWall per elaborare i pagamenti. Come accennato in precedenza, i metodi di pagamento indicati nella pagina principale sono un po 'fuorvianti. Anche se sono elencate molte carte di credito, il pagamento può avvenire solo tramite questi due servizi di pagamento di terze parti.

PayWall offre livelli di anonimato più elevati sia che si utilizzi una carta di credito, bitcoin o persino Mint. Questo perché, secondo il sito Web di PayWall, "cancella i dati sensibili dei clienti immediatamente dopo una transazione di successo".

Tieni presente, tuttavia, che indipendentemente dal modo in cui ti registri o paghi in modo anonimo, il provider VPN, così come il servizio di pagamento che utilizzi, avrà sempre il tuo IP reale e alcune informazioni ottenute durante la transazione. Sei obbligato a fidarti delle loro richieste di cancellazione dei dati dei clienti e del livello di privacy che forniscono.

Ora tieni presente che anche se VPN.asia ha sede in Belize, America Centrale ed è soggetta alle leggi di quel paese, i servizi di pagamento forniti si trovano negli Stati Uniti e sono soggetti alle leggi statunitensi.

Naturalmente, l'acquisto di un abbonamento VPN non è illegale nella maggior parte del mondo, quindi questo non presenta alcun problema legale. Tuttavia, per coloro che sono eccezionalmente intransigenti quando si tratta di privacy personale, è importante sapere che i servizi di pagamento si trovano negli Stati Uniti.

Velocità e prestazioni

Di seguito esamineremo le prestazioni del servizio VPN stesso. Questi test di velocità sono stati eseguiti utilizzando la nostra metodologia di test di velocità aggiornata.

In particolare, con valori medi di velocità di download che si avvicinano a 23 Mbps, era ben al di sopra della velocità di NordVPN di 17,8 ma ha trascinato CyberGhost e VyprVPN di circa 10 Mbps. Non era affatto vicino ai fenomenali 41,7 Mbps di ExpressVPN. Tuttavia, VPN.asia ha fornito questa velocità relativamente costantemente durante i giorni di test, a differenza di CyberGhost e VyprVPN, che erano in qualche modo irregolari.

La velocità di ricerca DNS, d'altra parte, era una storia diversa. Ad eccezione dell'ultimo giorno di test, VPN.asia è stato molto veloce con tempi di ricerca DNS inferiori a 0,3 secondi. Come si può vedere dal grafico seguente, questo valore è stato costantemente e costantemente più veloce rispetto al resto dei provider esaminati. Di conseguenza, VPN.asia offre eccellenti tempi di risposta ideali per la navigazione Web e i tempi di risposta delle pagine Web.

Infine, i valori del tempo di connessione registrati, ovvero la quantità di tempo che trascorre dal momento in cui si preme il pulsante di connessione al momento in cui si ha accesso a Internet tramite VPN, sono stati eccellenti per VPN.asia. Ancora una volta, tranne l'ultimo giorno di test, VPN.asia ha superato tutti gli altri provider inclusi in questo confronto.

Test di tenuta IP

Per questo test, abbiamo utilizzato il server CH Zurigo in Svizzera. Utilizzando i servizi forniti da ipleak.net, siamo stati in grado di verificare che l'indirizzo IP fosse effettivamente quello del server VPN di Zurigo e che non fosse stato rilevato alcun IP inoltrato. Le richieste WebRTC non presentavano perdite e nemmeno richieste DNS. Anche il rilevamento dell'indirizzo torrent e il rilevamento della geolocalizzazione hanno superato il test.

L'unica critica da aggiungere qui è il fatto che l'opzione di controllo DNS non sembra funzionare. Anche se abbiamo aggiunto manualmente un DNS alternativo, ipleak.net ha indicato che il server DNS predefinito di VPN.asia era ancora in uso. Non è un grosso problema, perché preferiamo che le richieste DNS vengano gestite dalla VPN. Forse la VPN sarebbe meglio perdere questa funzionalità ridondante.

Ad eccezione di quella funzione di controllo DNS, VPN.asia ha superato tutti i test di tenuta a pieni voti. Come tale, possiamo dare un pollice in su per la privacy.

Servizi VoD

VPN.asia è stato anche testato con BBC iPlayer e il servizio Netflix statunitense. BBC iPlayer ebbe immediatamente successo, ma inizialmente il servizio US Netflix non lo fu. Netflix lo ha indicato "sembra che tu stia utilizzando un sblocco o un proxy." Ciò significa che è stato rilevato l'uso di una VPN. Dopo aver testato diversi altri server VPN statunitensi disponibili da VPN.asia, tuttavia, mi sono collegato correttamente. Non è certo quanto sia stabile questa configurazione poiché servizi come Netflix possono cambiare o migliorare le loro tecniche di rilevamento VPN e bloccare un servizio che era contemporaneamente accessibile.

Prezzo

VPN.asia offre tre piani tra cui scegliere: un piano mensile, semestrale e annuale. Il primo è disponibile per $ 5,99 al mese mentre il piano annuale, il più conveniente dei tre, calcola a $ 4,17 al mese.

Il livello di servizio per tutti e tre i piani è lo stesso. Questi sono accompagnati da una garanzia di rimborso di sette giorni che ti consente di testare e valutare i servizi di VPN.asia prima di impegnarti completamente nel loro servizio.

Quando abbiamo esaminato VPN.asia un paio di anni fa, hanno offerto una versione di prova VPN gratuita 24 ore su 24 senza vincoli. Da allora, tuttavia, questa opzione è stata rimossa.

Secondo il loro sito principale, il pagamento può essere effettuato tramite diversi metodi.

Tuttavia, quando si arriva effettivamente al pagamento, le uniche opzioni disponibili sono i servizi di pagamento PayPal e PayWall. Sebbene i metodi di pagamento sopra indicati siano disponibili indirettamente tramite questi due servizi, è fastidioso che ti venga erroneamente data l'impressione di avere la possibilità di pagare direttamente senza l'uso di un servizio di pagamento intermedio.

Facilità d'uso

Il client desktop

Il client è un'applicazione semplice e facile da usare, che inizialmente mostra un elenco di server disponibili, le loro capacità e i loro tempi di risposta attuali. Gli utenti possono scegliere i loro preferiti e tenerli in un elenco separato. Il software VPN seleziona a "consigliato" server in base alla posizione dell'utente e ai tempi di risposta del ping ricevuti.

Vale la pena notare che sono state rilevate alcune instabilità del client di rete. Se per qualche motivo la connettività a un server specifico non riesce, non vi è alcuna indicazione del motivo per cui non è riuscita. Lo stato ritorna su "non connesso". Pertanto, se si verifica un problema di connettività con uno dei server, in genere è piuttosto difficile da risolvere.

Inoltre, quando si tenta di utilizzare l'opzione di controllo DNS, non sembra avere successo. Questo è descritto in maggior dettaglio nella sezione Test di tenuta IP (più avanti in questa recensione).

Vale la pena notare che ci sono diversi errori di ortografia e grammatica nel client. (Bruxelles invece di Bruxelles, "modifica di queste impostazioni" anziché "modifica di queste impostazioni"). Ora, ciò ovviamente non influirà sulla funzionalità del servizio, tuttavia potrebbe mettere in dubbio la qualità del servizio fornito. Se riesco a individuare errori così semplici - quali errori sconosciuti nascosti potrebbe fare questa azienda nell'attuazione effettiva del servizio? Nel complesso, probabilmente è solo una cosa di barriera linguistica, ma le mie domande sembrano valide.

Tutto sommato, ho trovato la VPN per essere un client VPN semplice e relativamente intuitivo / facile da usare.

piattaforme

VPN.asia fornisce client VPN per desktop Windows, Linux, Apple, nonché dispositivi mobili iOS e Android. Nessuna estensione per browser disponibile al momento.

L'app per Android è una versione ridotta dell'applicazione desktop con meno opzioni. I nostri test sono stati eseguiti su un Samsung Galaxy S8 +. La schermata iniziale fornisce campi per inserire il nome utente e la password, nonché il protocollo e la porta che verranno utilizzati. Siamo rimasti colpiti dal fatto che agli utenti sia data la possibilità di sfogliare le impostazioni della porta anche sul client Android, poiché questa è una funzione leggermente più rara.

Quindi ti fornisce semplicemente un elenco di server, le loro posizioni e le loro capacità.

Scegli il server a cui vuoi connetterti e poi ti viene dato l'avvertimento relativo al monitoraggio del tuo traffico.

Alla fine, una volta connessi, le informazioni sulla connessione e un pulsante di disconnessione vengono visualizzati nella parte inferiore dello schermo. Quando si sceglie, toccare, disconnettersi. Questo è tutto!

Le uniche funzionalità aggiuntive fornite dall'app sono una pagina di supporto con informazioni su come utilizzare il client.

Assistenza clienti

Purtroppo, il supporto sembra essere piuttosto carente rispetto a quanto pubblicizzato. VPN.asia afferma chiaramente che il loro supporto clienti a 5 stelle fornisce rappresentanti di chat Internet 24/7. Tuttavia, la mia esperienza è stata che sebbene la pagina dell'assistenza avesse un'opzione di Live Chat con un indicatore - Online: SÌ - in realtà non c'era nessuno.

Facendo clic sul pulsante della chat dal vivo, mi ha dato un messaggio in cui si afferma che "nessuno è disponibile per chattare con te." Sono stato quindi informato che avrei dovuto lasciare un messaggio che descrivesse la mia domanda o problema e avrebbero risposto entro 24 ore. Ho ricevuto una risposta via e-mail poco più di 72 ore dopo la mia richiesta iniziale. Avevo fatto due domande e loro hanno parzialmente risposto solo a una di esse. Sii il giudice.

Privacy e sicurezza

vita privata

La politica sulla privacy di VPN.asia afferma chiaramente che "non monitoriamo le attività degli utenti al di fuori del nostro sito, né monitoriamo le attività di navigazione degli utenti che hanno effettuato l'accesso al nostro servizio VPN". Tuttavia, indicano che "possiamo coinvolgere terze parti , come Google Analytics, per tracciare e analizzare i dati del sito non identificabili personalmente. "

Esse chiariscono che ciò viene fatto solo sul loro sito Web e che le informazioni dell'utente non vengono divulgate. Gli utenti hanno anche la possibilità di annullare il tracciamento di Google Analytic facendo clic su un collegamento. Ciò che è interessante, tuttavia, è che sebbene "possano coinvolgere terze parti", offrono solo la possibilità di annullare il tracciamento di Google. Ci sono altre terze parti che non vengono menzionate?

Abbiamo testato il sito utilizzando Privacy Badger e abbiamo trovato 24 potenziali tracker, inclusi Facebook e Google Analytics. Questa non è necessariamente una violazione della privacy poiché VPN.asia lo afferma esplicitamente nella loro politica sulla privacy ed è tenuta a rispettare le garanzie che essi stessi hanno stabilito.

Se rimangono fedeli alla loro parola, non c'è nulla di cui preoccuparsi, tuttavia, è importante sapere quali informazioni potrebbero essere raccolte.

Visita VPN.asia »

Sicurezza

Come sempre, utilizziamo i dettagli della crittografia OpenVPN utilizzata dal provider per valutare il suo livello di sicurezza. Abbiamo esaminato le impostazioni di connessione OpenVPN fornite dalla connessione al server VPN situato a Zurigo, Svizzera.

VPN.asia utilizza le seguenti impostazioni di crittografia OpenVPN:

Crittografia AES-256-CBC per il canale dati e autenticazione hash SHA256.

Non è stato possibile determinare la crittografia del canale di controllo, l'autenticazione di controllo, l'handshake e la segretezza diretta da qualsiasi impostazione nel client o dai file .opvn forniti dal servizio.

Ho emesso un ticket di supporto facendo tutte le domande appropriate per saperne di più, tuttavia, non mi è mai stata data una risposta soddisfacente - vedi la sezione Supporto qui sotto per maggiori dettagli su quella piccola avventura.

Supponendo che le impostazioni predefinite di OpenVPN siano attive, la crittografia del canale di controllo sta utilizzando il piuttosto dubbioso Blowfish-128, Control Auth HMAC SHA1, un solido RSA-2048 per l'handshake e sfortunatamente non è configurato Forward Secrecy. Se un servizio VPN fornisce qualcosa in più rispetto a queste impostazioni predefinite, supponeresti che vorrebbero pubblicizzarlo in modo più efficace.

Quello che possiamo dire con una certa certezza è che il canale dati è fortemente crittografato, ciò potrebbe significare che anche il canale di controllo è fortemente implementato (ciò implica questo), ma semplicemente non lo sappiamo per certo.

Registri VPN.Asia

Secondo la loro politica sulla privacy, VPN.asia non raccoglie o registra alcun traffico o utilizzo del suo servizio di rete privata virtuale. Comprendiamo "uso" come registri di connessione, ma questo dovrebbe essere visto con un certo scetticismo, quindi una luce verde e non una stella.

Infine, l'azienda ha sede in Belize, un paese generalmente favorito da aziende come i provider VPN a causa dell'elevato livello di libertà disponibile su Internet e della stretta supervisione giudiziaria necessaria per eseguire qualsiasi intercettazione della comunicazione online.

Per informazioni tecniche più dettagliate sui problemi di sicurezza della VPN e per comprendere ulteriormente la terminologia e le tecnologie sopra menzionate, dai un'occhiata a Crittografia VPN: la guida completa per saperne di più.

Pensieri finali

Ci è piaciuto:

  • Procedure di ordinazione, pagamento e installazione facili e veloci
  • Client intuitivi e facili da usare
  • Nessuna connessione fastidiosa con BBC iPlayer
  • La politica sulla privacy è chiara, concisa e di facile comprensione
  • La politica sulla privacy copre in modo soddisfacente importanti problemi di sicurezza

Non siamo sicuri di:

  • Connessione un po '(inizialmente) problematica al servizio Netflix statunitense
  • Le informazioni fuorvianti riguardanti le opzioni di pagamento
  • Mancanza di informazioni su tutte le funzionalità del servizio sul suo sito Web
  • Domande frequenti e pagine di supporto

Abbiamo odiato:

  • Mancanza di servizio di supporto chat 24/7 pubblicizzato
  • Risposte inadeguate e incomplete alle nostre domande
  • Tempo di consegna inaccettabile per la risposta ai ticket di supporto

VPN.asia è un servizio VPN che fa la maggior parte delle cose che si prefigge di fare. I clienti si comportano come dovrebbero e offrono un livello di sicurezza completo, inclusa la crittografia a 256 bit di livello militare e velocità sufficienti per lo streaming. Ad eccezione del supporto - che considerando il prezzo della VPN ci aspetteremmo di essere molto meglio - VPN.asia è una VPN soddisfacente che offre privacy e sicurezza adeguate per la maggior parte delle persone. Con server situati in tutto il mondo e buoni livelli di privacy, questa VPN è ottima per sbloccare e fare torrent.

Visita VPN.asia »

Brayan Jackson
Brayan Jackson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me