GCHQ per espandere le pratiche di hacking di dispositivi di massa

Sito Web di sicurezza GCHQ

Le agenzie di intelligence nel Regno Unito si stanno preparando per espandere in modo significativo le loro operazioni di pirateria informatica su larga scala nel tentativo di identificare in modo più efficace le potenziali minacce alla sicurezza nazionale.

I gruppi per le libertà civili e i sostenitori della privacy digitale stanno sollevando preoccupazioni su cosa significherebbe che una tale espansione del "regime di interferenza sulle apparecchiature di massa" (EI) significherebbe per la privacy personale dei cittadini.

Il regime EI di massa è il framework che consente agli agenti GCHQ di hackerare singoli telefoni, computer, chiavette USB e persino intere reti di comunicazione. L'espansione di EI ha preoccupato gli esperti della privacy che ciò consentirebbe alle agenzie governative del Regno Unito di eseguire liberamente operazioni di snooping di massa senza controllo e senza restrizioni.

Quando l'Investigatory Powers Act è passato attraverso il Parlamento nel 2016, è stato immediatamente criticato da Edward Snowden come il programma di sorveglianza del governo più radicale nel mondo occidentale. “Il Regno Unito ha appena legalizzato la sorveglianza più estrema nella storia della democrazia occidentale. Va oltre molte autocrazie ”, ha twittato Snowden in quel momento. Lord David Anderson, il revisore indipendente del Regno Unito della legislazione sul terrorismo, ha osservato nel 2016 che l'IEM verrebbe utilizzato solo "con parsimonia" nell'ambito dell'IPA.

Questo mese il ministro della sicurezza Ben Wallace ha inviato una lettera a Dominic Grieve, capo del comitato di intelligence e sicurezza, spiegando che la posizione del GCHQ su EI si è "evoluta da quando l'Accertatory Powers Act ha ricevuto il Royal Assent nel 2016."

Wallace significa essenzialmente che il GCHQ deve espandere l'EI per tenere conto dei progressi tecnologici negli strumenti di comunicazione da quel momento. Gli agenti GCHQ non sono in grado di indirizzare correttamente una gamma completamente nuova di dispositivi hardware e applicazioni software senza l'espansione di EI.

“Le operazioni EI sono una capacità fondamentale per le nostre agenzie di sicurezza e intelligence al fine di mantenere il paese al sicuro. Dall'approvazione del disegno di legge, l'ambiente delle comunicazioni ha continuato a evolversi, in particolare in termini di gamma di dispositivi hardware e applicazioni software che devono essere presi di mira. Inoltre, l'implementazione di dispositivi meno tradizionali e l'utilizzo di queste tecnologie da parte di individui di interesse sono notevolmente migliorati. A seguito di una revisione delle attuali realtà operative e tecniche, GCHQ ha rivisitato la posizione precedente e ha stabilito che sarà necessario condurre una percentuale maggiore di attività operativa focalizzata all'estero in corso utilizzando il regime EI di massa di quanto inizialmente previsto ", ha spiegato Wallace nella sua lettera.

L'ampliamento significativo della gamma già estesa di sorveglianza del governo non è certamente in linea con i difensori della privacy nel Regno Unito. Hanna Couchman, Advocacy and Policy Officer presso Liberty, mira a "dimostrare che la sorveglianza di massa non può mai essere giustificata in una democrazia rispettosa dei diritti".

Couchman spiega, "Uno degli aspetti più inquietanti del regime di sorveglianza del Regno Unito è l'uso di" poteri in blocco ". Questi poteri consentono allo Stato di passare il tempo e conservare enormi quantità di dati su una vasta gamma di persone. Non devi essere sospettato di alcun crimine o illecito per far violare la tua privacy in questo modo. Potrebbe succedere a qualcuno di noi - o, più probabilmente, a un numero enorme di noi. Un mandato in blocco potrebbe applicarsi a un'intera popolazione. "

La portata illimitata di ciò che consentirebbe l'espansione proposta della sorveglianza di massa è una prospettiva spaventosa per le persone attente alla privacy. Couchman e altri sostenitori della privacy non sono disposti a lasciare che ciò accada senza combattere: “Liberty ha combattuto a lungo contro i poteri di sorveglianza di massa. Il governo del Regno Unito ha adottato una serie di regimi di sorveglianza profondamente invasivi e Liberty ha sempre affrontato la sfida di resistere a questi poteri statali invasivi ".

Couchman prosegue avvertendo che la sorveglianza di massa "può essere utilizzata dal governo per accedere alle nostre informazioni personali più sensibili: i nostri messaggi ad amici e parenti, i siti Web che visitiamo e ciò che pubblichiamo online, dove andiamo e con chi andiamo. E queste informazioni possono essere utilizzate per creare profili inquietanti dettagliati su di noi. ”Non solo, ma questo tipo di pratiche di sorveglianza di massa senza restrizioni da parte delle agenzie governative può avere un effetto profondamente negativo sul comportamento umano nel suo insieme. La sorveglianza collettiva consente un'invasione della privacy così penetrante che può causare l'autocensura degli individui e modificare completamente il loro comportamento, sostiene Couchman.

Il pensiero di vivere sotto la costante ombra di avere ogni tua interazione online aperta al controllo da parte delle agenzie governative è senza dubbio snervante per molti. Uno dei modi migliori per combattere tale controllo e proteggere la tua privacy online è utilizzare una VPN. Con l'incombente espansione delle pratiche di sorveglianza incontrollata di massa nel Regno Unito, ora è più essenziale che mai crittografare il tuo traffico Internet con una VPN. Utilizzando uno dei migliori servizi VPN del Regno Unito, puoi facilmente proteggere la tua privacy online e impedire che i tuoi dati personali sensibili siano costantemente accessibili agli agenti governativi.

Brayan Jackson
Brayan Jackson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me