In che modo la rivoluzione degli impianti RFID ti riguarda?

In Brave New World, Aldous Huxley descrive un mondo in cui il Grande Fratello ha costretto le persone ad accettare uno stato di sorveglianza. Rispetto allo stesso capolavoro profetico di George Orwell del 1984, Brave New World è molto più vicino all'osso. Al giorno d'oggi, le persone si sono effettivamente sottomesse a consegnare ogni dettaglio della loro vita a siti di social media come Facebook. Ciò che molte persone non capiscono, tuttavia, è che i loro dati sui social media possono essere estratti per scoprire tutto su di loro.

Continuano a emergere prove del fatto che le agenzie di intelligence stanno usando i social media per scoprire la razza, l'affiliazione religiosa, le preferenze sessuali delle persone, anche se sono tossicodipendenti. Gli inserzionisti ci rintracciano e le leggi sulla conservazione dei dati obbligatorie impongono ai provider di servizi Internet (ISP) di archiviare le nostre cronologie di navigazione web. Inoltre, le rivelazioni di Edward Snowden dimostrano che i governi sono disposti a spiare i propri cittadini.

Giù nella tana del coniglio

Ora che le persone sanno che i governi stanno costruendo enormi database su di loro, la consapevolezza della privacy digitale è esplosa. Naturalmente, tutti guardano alla prossima generazione di tecnologie emergenti con scetticismo. Gli impianti di microchip sono invasivi per loro stessa natura e con quasi tutte le tecnologie finora (internet, social media, smartphone, riconoscimento facciale) utilizzate per curiosare sui cittadini, sembra naturale presumere che i chip di identificazione a radiofrequenza (RFID) farà la stessa cosa.

Nel libro Spychips, Katherine Albrecht e Liz McIntyre danno vita a questa idea spaventosa. Il loro libro descrive un mondo in cui corporazioni e governi usano i chip per rintracciare incessantemente le persone. Nel primo capitolo si dice:

"Un giorno, questi dispositivi potrebbero dire alla direzione con chi stai chattando con il dispositivo di raffreddamento dell'acqua e per quanto tempo hai trascorso in bagno, anche se ti sei lavato le mani o meno. La nostra prossima generazione di lavoratori potrebbe essere condizionata ad accettare obbedientemente questa degradante sorveglianza attraverso un'esposizione precoce forzata ”.

L'idea che un giorno gli impianti a chip possano diventare obbligatori è immensamente inquietante, specialmente se può essere usato per rintracciarti. Ma qual è la verità sugli impianti RFID? Quanto sono davvero malevoli? E quali benefici portano, se ce ne sono, al tavolo che potrebbero compensare quelle capacità nefaste?

spychip

Mercato a tre piazze

In Svezia, molte persone sono state impiantate e stanno già utilizzando microchip. Nel paese scandinavo lungimirante, i cittadini usano i chip RFID inseriti nelle loro mani per accedere alle palestre, accedere al sistema ferroviario pubblico, mettersi al lavoro e accedere ai computer.

Al Three Square Market, nel Wisconsin, i dipendenti disponibili hanno deciso di seguire le orme futuristiche della Svezia. I dipendenti volontari sono stati sottoposti a microchip dall'azienda svedese Biohax. Il chip consente a questi dipendenti di aprire le porte, eseguire il clock, accedere al terminale del computer senza password e persino utilizzare i distributori automatici.

Per la maggior parte delle persone, l'idea di essere scheggiato per quei benefici relativamente minori può sembrare sciocca, specialmente se minaccia gravemente la loro privacy. Amal Graafstra - uno dei massimi esperti nell'impianto di chip nell'uomo - ha un'opinione piuttosto diversa. Ha usato felicemente un chip incorporato nella sua mano per sbloccare e avviare la sua auto, entrare in casa sua, sbloccare una pistola, accedere al suo computer senza la necessità di una password - e tutta una serie di altre cose - da tempo nel 2005.

Amal Graafstra

Dormire facile

Graafstra fa parte di una startup con sede a Seattle chiamata Dangerous Things. Ritiene che la maggior parte delle persone sia eccessivamente allarmista riguardo agli impianti e, a suo avviso, intrinsecamente confuso sui pericoli reali dell'attuale tecnologia RFID. Secondo Graafstra, i detrattori che criticano con più veemenza il microchip credono che gli impianti facciano cose che semplicemente non possono fare.

"Sembra che potrebbero esserci dei malintesi su ciò che è possibile e ciò che non è possibile, con la scheggiatura. Il problema con la definizione della parola "chipping" è che dipende dall'interpretazione principalmente informata dai film di Hollywood.

"Un chip RFID è davvero ottimo per identificare qualcosa, che si tratti di un essere umano o di un capo di abbigliamento sugli scaffali di Walmart."

Graafstra mi ha detto che per ogni chip impiantato diventare un utile strumento di sorveglianza dovrebbe essere molto diverso dai chip attualmente in circolazione. Un giorno, quel tipo di tracciamento potrebbe diventare possibile. Per ora, tuttavia, i chip RFID in grado di rimanere nel corpo umano possono essere letti solo da un pollice di distanza. Ciò rende impossibile per gli impianti di chip RFID passivi essere utilizzati per fare il tipo di tracciamento che i detrattori della tecnologia temono di più.

Microchip

Più potenza richiesta

Al momento, gli impianti non hanno una fonte di alimentazione. E una fonte di energia sarà necessaria se i chip si evolveranno nelle tanto temute spychips del futuro. Questo non vuol dire che non accadrà mai, solo che non ci siamo ancora. Graafstra spiega perché:

"Se osservi cosa dicono le persone sui potenziali effetti negativi e problemi di privacy del microchip, ciò che si riduce è la possibilità di essere" scansionato "o" letto "o" monitorato "in qualche modo senza il tuo consenso. La realtà è che ciò non accadrà.

“Ciò che potrebbe essere tecnicamente possibile, è installare un lettore ad alta potenza ogni metro quadrato della terra per rintracciare qualcuno in tempo reale per scoprire dove si trovano. Ciò è tecnicamente possibile, ma è del tutto impraticabile. "

Attributi positivi

Mentre gli aspetti negativi dell'impianto sono alquanto inesistenti (per il momento), gli aspetti positivi dei chip RFID sono evidenti. Le password sono la parte più insicura dell'attuale processo di identificazione digitale. Perché una password sia veramente sicura, deve essere sia unica che difficile.

In effetti, una password che è veramente sicura deve essere così difficile che non può essere ricordata dalla persona media. Considera solo quanti servizi la persona media deve ricordare le password al giorno d'oggi e inizi a capire il problema. I chip impiantati possono essere una soluzione valida.

Vivokey

Anche l'utilizzo di un impianto RFID per ottenere l'accesso a un edificio ad alta sicurezza, ad esempio, è molto più sicuro rispetto all'utilizzo di una chiave magnetica. Una chiave magnetica può essere rubata e potenzialmente può avere un raggio di lettura più elevato che la rende più incline all'hacking. Sì, il codice in un chip impiantato potrebbe anche essere violato facendo spostare la vittima in un'area che è stata appositamente predisposta con un'antenna per intercettare e leggere il chip. È tecnicamente fattibile. Tuttavia, è altamente improbabile perché gli impianti sul mercato in questo momento possono essere letti solo quando vengono portati a meno di un pollice dal lettore.

Certo, gli hacker potrebbero escogitare modi per farlo "ingegnere socialmente" trappole che inducono le persone ad avvicinare la mano a un lettore nascosto. Se si verifica la rivoluzione dell'impianto, questo genere di cose vedrà senza dubbio anche un risultato positivo. Per questo motivo, la sicurezza dei dispositivi dovrà essere fondamentale. La buona notizia è che gli impianti di prossima generazione come VivoKey fanno un ulteriore passo avanti consentendo alle persone di creare cripto-chiavi per i portafogli Bitcoin o di crittografare e decrittografare altre forme di dati in modo sicuro.

Potenziale pericoloso

Nonostante al momento gli impianti RFID siano benigni, gli esperti di privacy digitale sono preoccupati. La privacy è un diritto umano fondamentale e inalienabile e l'idea che i chip possano essere usati per invadere la privacy è spaventosa.

Inoltre, poiché la tecnologia di microchip come VivoKey è preziosa come tecnologia di autenticazione, sembra difficile negare che la rivoluzione delle scheggiature stia arrivando. I vantaggi sono reali e i consumatori stanno iniziando a desiderarli.

L'inevitabilità della futura pervasività delle scheggiature significa che esistono finanziamenti e volontà per migliorare la tecnologia. Per questo motivo, è estremamente importante per le persone diffidare di come la tecnologia potrebbe evolversi.

Livelli di consapevolezza

Presto o tardi?

Per il momento, la migliore forma di alimentazione sufficientemente piccola da essere considerata anche per gli impianti è agli ioni di litio. Questo è ciò che alimenta i nostri telefoni cellulari, ed è ciò che viene utilizzato in tutti i dispositivi alimentati che richiedono molta energia in un piccolo spazio.

Sfortunatamente per aziende come Dangerous Things e Biohax - che vorrebbero migliorare notevolmente i benefici dei loro prodotti - gli ioni di litio sono anche altamente esplosivi e quindi inadatti agli impianti di microchip.

Graafstra mi ha detto che ha sperimentato la tecnologia di raccolta dell'energia e che esiste un potenziale per alimentare i dispositivi raccogliendo calore corporeo, flusso sanguigno o energia cinetica. Ha persino testato un pannello solare sotto la pelle del braccio sinistro e mi dice che i risultati sono stati positivi.

Tuttavia, Graafstra è anche onesto sulla probabilità che questo tipo di tecniche di power harvesting consenta improvvisamente il tipo di scoperte necessarie affinché gli impianti inizino a spiarci:

“Farli diventare a lungo raggio passando a un dispositivo di campo emesso, come un transponder Bluetooth, richiederebbe una fonte di alimentazione. Ciò comporterebbe un aumento delle dimensioni perché devi inserire una batteria.

“Quindi stai parlando di un ciclo di ricarica e domande come: quanto dura una batteria? E devi tagliarlo dopo 5 anni? Quindi ci sono alcuni problemi di praticità che devono essere risolti "

I requisiti di alimentazione di microprocessori, trasmettitori Bluetooth, ricevitori GPS - tutto ciò che potrebbe rendere gli impianti molto più utili (e problematici) - significano che la raccolta di energia deve aumentare di un ordine di grandezza. Per ora, non c'è una reale comprensione di come questo sarà raggiunto, il che significa che, realisticamente, gli spicchi impiantati non accadranno presto.

Nel futuro

Problema a lungo termine

Quel che è certo, è che la tecnologia implantare migliorerà. In questo modo, la tecnologia potrebbe cambiare e diventare più pericolosa. Nel 2014, il mercato mondiale RFID valeva 8,89 miliardi di dollari. Confrontalo con 7,77 miliardi di dollari dell'anno prima e avrai un'idea della crescita del settore. Entro il 2026, la capitalizzazione di mercato dovrebbe salire a $ 18,68 miliardi.

In futuro, se iniziano a trasmettere su lunghe distanze, gli impianti potrebbero comportare rischi di tracciamento e privacy. Potrebbe volerci ancora un po 'di tempo affinché ciò diventi realtà, ma la rivoluzione tecnologica fino ad oggi ci ha mostrato che quando ciò accadrà, potrebbe benissimo avere conseguenze molto serie.

Accoppia gli impianti RFID con schemi di ricompensa sociale come i crediti di sesamo cinesi e i premi di carote del Canada e sicuramente hai la stoffa di una triste distopia.

CAMCAT

Entra in contatto con i cittadini contro la marcatura, il chipping e il tracciamento (CAMCAT). CAMCAT è un'organizzazione fondata dal coautore di Spychips, Liz McIntyre. McIntyre è un esperto di privacy digitale che lavora per il motore di ricerca privato StartPage.

McIntyre ritiene che stiamo già iniziando a vedere i segni del futuro impianto di chip obbligatorio. Ha portato alla mia attenzione i recenti commenti fatti da Mike Miller, amministratore delegato della World Olympians Association. Miller ha insinuato che sarebbe a favore di chipping obbligatorio per gli atleti:

“Per fermare il doping abbiamo bisogno di chip i nostri atleti dove c'è la tecnologia più recente. Alcune persone dicono che si tratta di un'invasione della privacy, beh, lo sport è un club e le persone non devono unirsi al club se non vogliono, se non possono seguire le regole.

“I microchip superano il problema se la tecnologia può essere manipolata perché non hanno alcun controllo sul dispositivo. Il problema con l'attuale sistema antidoping è che tutto ciò che dice è che in un preciso momento nel tempo non ci sono sostanze vietate ma abbiamo bisogno di un sistema che dice che sei sempre illegale senza sostanze e se ci sono cambiamenti nei marcatori saranno rilevati. "

Strada scivolosa

Un pendio sdrucciolevole

McIntyre è giustamente turbato dall'idea di scheggiature obbligatorie. Vede questi mormori come l'inizio di un pendio sdrucciolevole che potrebbe "spianare la strada alla ricerca di scuse per aggredire tutti". Inoltre, McIntyre non è convinto che scheggiare per mano dei datori di lavoro (come il Three Square Market) sia completamente volontario o abbastanza bene informato.

Sente che, poiché le persone temono di perdere il lavoro e vogliono essere felici di rendere felice il loro datore di lavoro, probabilmente si sentono sotto pressione per essere microchip nonostante le loro apprensioni interiori:

"La raccomandazione oltraggiosa del CEO Miller mi ha fatto capire che stiamo esaurendo il tempo. Ecco perché ho formato CAMCAT. I legislatori devono agire ora per proteggere i loro elettori. CAMCAT lavorerà per realizzarlo. "

Meglio prevenire che curare

Per ora, la minaccia degli impianti è in qualche modo esistenziale e i benefici a breve termine superano i possibili svantaggi futuri. Tuttavia, McIntyre sottolinea giustamente che dobbiamo essere preparati per i prossimi cambiamenti che potrebbero avere un impatto sulla privacy prima che si verifichino, piuttosto che essere lasciati tentare di recuperare il ritardo. I responsabili politici devono preparare il mondo ai pericoli previsti in Spychips, oppure il tracciamento degli impianti aziendali e governativi potrebbe diventare una realtà.

In questo momento, siamo rintracciati entro un centimetro delle nostre vite dalla tecnologia. Inoltre, emergono sempre più prove che dimostrano che le agenzie di intelligence ci stanno spiando attivamente. Il livello di conoscenza che si sta accumulando in entrambi i database privati ​​e governativi è inquietante. La tecnologia di riconoscimento facciale sta spuntando ovunque e siamo monitorati dai nostri smartphone 24/7.

In un certo senso, potresti sostenere che siamo già stati tracciati così ampiamente che non c'è bisogno di tracciare le persone con chip impiantati. Eppure, allo stesso tempo, non fa male iniziare a prepararsi per il futuro, considerando ciò che sta accadendo ora.

Infine, con nomi come Biohax (sembra invasivo) e Dangerous Things (devo aggiungere altro?), Oltre a materiale promozionale che proclama un "Internet di noi" (il che fa sembrare che saremo tracciati da Internet in ogni momento), sembrerebbe che l'industria RFID o accenni al lato malevolo dei suoi prodotti di proposito, o stia sbagliando accidentalmente come i suoi prodotti vengono promossi.

La tecnologia ha alcuni vantaggi di sicurezza piuttosto seri, ai quali si consiglia a chiunque sia coinvolto in criptovalute di tenersi informato. Come tale, l'industria RFID farebbe bene a dipingere i suoi prodotti in un modo molto meno spaventoso.

Le opinioni sono proprie dello scrittore.

Crediti immagine: Amal Graafstra / Dangerous Things, donskarpo / Shutterstock.com, raffaelemontillo / Shutterstock.com, easyshutter / Shutterstock.com

Brayan Jackson
Brayan Jackson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me